A- A+
Cronache
Grande Oriente d'Italia, il programma dell'assise di Rimini

Grande Oriente d’Italia: Il coraggio delle idee, la costanza delle azioni. Dal 10 al 12 aprile Gran Loggia al Palacongressi di Rimini

Un programma fitto di attività per l’assise annuale del Goi. Ta i tanti eventi due talk dedicati all’uomo e ai cambiamenti e alle storie di italiani di valore. Tra gli ospiti l’europarlamentare Renato Soru, il medico catanese Fabrizio Pulvirenti, sopravvissuto all’ebola. Il rapporto Eurispes 2015 sarà al centro di uno degli incontri del Servizio Biblioteca. Tra le mostre una selezione degli oggetti personali di Garibaldi provenienti dalla collezione di Bettino Craxi. E ancora il coro di voci bianche “Le Verdi Note” e l’Orchestra Sinfonica Città di Arezzo con il pianista di fama internazionale Francesco Attesti. Il debutto della Fism, la Federazione Italiana di Solidarietà Massonica con il suo impegno verso i più deboli.

dettaglio attività pubbiche con ingresso libero · programma

Apre i battenti venerdì prossimo al Palacongressi di Rimini per concludersi domenica 12 aprile la Gran Loggia del Grande Oriente d’Italia, la più importante e antica istituzione massonica italiana. “Il coraggio delle idee, la costanza delle azioni” è il tema scelto per l’assise di quest’anno che è dedicata a chi non si arrende e che è impegnato con determinazione a trasformare in meglio il mondo, rimettendo l’uomo al centro di tutto e restituendogli quel primato che oggi appartiene all’economia e al mercato.

Dalle 9,30 del 10 aprile fino alla tarda mattinata per tre giorni, sarà un continuo succedersi di attività pubbliche alle quali tutti potranno partecipare: momento clou, nel pomeriggio di venerdì, alle ore 17, con l'allocuzione pubblica del Gran Maestro Stefano Bisi che parlerà nel tempio che, per l'occasione, sarà accessibile ai non massoni. È prevista l'esibizione del coro di voci bianche "Le Verdi Note" mentre la sera successiva (sabato 11 aprile, ore 20) sarà protagonista la musica del grande Mozart con l'Orchestra Sinfonica Città di Arezzo, diretta da Paolo Belloli, e con Francesco Attesti, artista di fama internazionale, che sarà solista al pianoforte.

Due tavole rotonde

E’ dedicata ai "Cambiamenti" la prima tavola rotonda, che si terrà la mattina di venerdì 10 aprile alle 10,30 nella sala dell’Arengo. L’uomo al centro, fenomeni emergenti, prospettive future. Il talk sarà un’occasione per rivolgere lo sguardo alle profonde trasformazioni della nostra epoca e per riflettere sui nuovi assetti geopolitici, sui conflitti sociali e culturali, sulle violazioni dei diritti fondamentali, sui deficit di educazione e sulle nuove idee e forme di pensiero, di vita, di concezione dell’ambiente, sulle nuove conquiste della scienza, della tecnologia e sulle nuove frontiere del social. Intervengono: Pierluigi Barrotta, filosofo della scienza (Università di Pisa); Maurizio Borghi, esperto Miur (Ocse, Parigi); Mario Caligiuri, presidente Fondazione Italia Domani e pedagogo della comunicazione (Università della Calabria); Gian Maria Fara, Presidente Eurispes; Sebastiano Scròfina, cofounder di Dropis (credito di baratto) e partner in CoinCapital, il primo network italiano di consulenza su monete matematiche; l'onorevole Renato Soru, europarlamentare, noto imprenditore, fondatore di Tiscali, il primo provider Internet concepito sulla filosofia della comunicazione a basso.

La seconda "Italia, per chi non si arrende" è in programma per sabato 11 aprile, nella stessa sala, alle 17,30. Due medici italiani, in prima linea come volontari per far fronte all'emergenza umanitaria di svariate parti del mondo, racconteranno le loro storie e l'esperienza di vita a contatto con popolazioni dilaniate da guerre, malattie, calamità naturali e povertà. Manlio Leonardi e Fabrizio Pulvirenti, ormai noto come il paziente numero zero, il primo italiano contagiato dal virus Ebola, saranno ospiti della Gran Loggia 2015. Un'occasione unica per spiegare, in particolare ai più giovani, il senso della solidarietà civile e l'importanza di essere partecipi alle esigenze di chi soffre.

Solidarietà, il Grande Oriente in prima linea

E proprio sul fronte della solidarietà resta alta l’attenzione del Grande Oriente d’Italia che quest’anno dedica un’expo alla tutela dei diritti fondamentali e alla necessità di stare accanto e aiutare chi ne ha bisogno: associazioni umanitarie, interne all'Istituzione, testimonieranno il proprio impegno benefico a favore di disagiati, degli infermi e delle fasce più fragili. Coordina l'area la Federazione Italiana di Solidarietà Massonica (Fism) istituita nel novembre 2014 sotto l'egida del Grande Oriente.

Appuntamento con i libri e con gli autori, da Allende massone a Corto Maltese

Per la rassegna letteraria, il Servizio Biblioteca del Goi ha in programa una serie di incontri con la presentazione di libri appena usciti. Due eventi, in particolare, saranno introdotti dal Gran Maestro Stefano Bisi nel pomeriggio di venerdì: “Allende Massone” di Juan Gonzalo Rocha alle ore 14; il 27° Rapporto Italia del 2015 dell’Eurispes, Istituto di Studi Politici, Economici e Sociali fondato e presieduto da Gian Maria Fara, che sarà ospite della Gran Loggia per illustrare la ricerca, alle 14,30. Alle 15 Guglielmo Adilardi presenterà il libro fotografico “Accordi di libertà.A 30 anni dalla revisione del Concordato e dell’avvio delle intese con le altre confessioni religiose” della Fondazione Allori. Alle 15,30 Francesco Lepore illustrerà “Il Purgatorio Ragionato” di Francesco Longano, opera preziosa che ha curato, pubblicata da Palladino editore. Alle ore 16 appuntamento con Corto Maltese: Joel Gregogna tra i massimi esperti del grande fumettista Hugo Pratt svelerà i segreti del suo celebre personaggio. Alle 16,30 è previsto l’intervento di Emanuela Loci sui volumi dell’editore Bastogi“Il Cammino di Hiram” , “La massoneria nell’impero ottomano”, “La massoneria nel Mediterraneo. Egitto, Tunisia e Malta”, “Società segrete nel Mediterraneo”.

Nella giornata di sabato alle 14,30 darà il via agli appuntamenti con la cultura il filosofo Claudio Bonvecchio, Grande Oratore del Grande Oriente d’Italia che presenterà il suo libro “L’ora del dialogo. Il Papa, la Libera Muratoria”, intervista a cura di Sabatino Annecchiarico (Mimesis). Alle 15, 30 sempre Bonvecchio presenterà “Anatomia dei Quadri di Loggia nelle loro forme simboliche e allegoriche” di Piercy John Havey (Edizioni Mediterranee). E ancora alle 15,30 Bovecchio insieme a Moreno Neri parlerà de “Il Bussante. Che cos’è (e non è) la massoneria” a cura di Luciano Gajà, Carmelo Muscato, Moreno Neri. Prefazione di Stefano Bisi (Mimesis).

Anche un film del 1919

Sabato alle ore 16 cinema in Biblioteca, con la proiezione di una sintesi del film “Umanità”, pellicola del 1919 diretta da una donna regista, Elvira Giannella, La pellicola verrà proiettata per gentile concessione del Centro Sperimentale di Cinematografia- Cineteca nazionale, che lo ha restaurato.

Quattro le mostre

A Rimini, durante i lavori della Gran Loggia, l'Associazione italiana di filatelia massonica (Aifma-Goi) esporrà una selezione di esemplari della Collezione Boeri (consultabile sul sito on line www.grandeoriente.it) e un centinaio di quadri ispirati a "Coraggio e libertà: gli uomini e la storia". E presenterà materiale filatelico delle Poste e del Grande Oriente emesso per l'occasione: Annullo filatelico speciale primo giorno; Busta filatelica Gran Loggia 2015; Busta filatelica 15° Gran Loggia a Rimini 2000-2015; Cartolina DeMolay 2015; Emissione speciale in favore di Fism.

Il “Novecento italiano” è il titolo della mostra proposta a Rimini dalla Fondazione Allori, scatti che offrono una sintesi dell’Italia del secolo passato. La raccolta di immagini proviene dall’archivio Allori, che vanta un patrimonio di circa sette milioni di pezzi fra lastre di vetro e negativi di vario formato. Al Palacongressi “Il Novecento italiano” racconterà attraverso 40 foto selezionate da Umberto Cicconi, presidente della Fondazione, l’Italia dell’inizio del secolo, con il dramma delle due guerre mndiali e gli entusiasmi di una Repubblica inedita, fino all’avvento del sogno europeo. Cicconi esporrà anche una selezione di preziosissimi pezzi: giubbe rosse, armi, lettere e altri cimeli di Giuseppe Garibaldi, collezionati da Bettino Craxi, che fanno parte del patrimonio del museo dedicato all’eroe dei due mondi inaugurato lo scorso anno ad Amorosi, in provincia di Benevento.

“Un contributo al pregiudizio. La satira antimassonica” e “Il Grande Oriente nella storia del Novecento” sono le mostre proposte a Rimini dal Servizio Biblioteca del Goi. La prima racconta come l’istituzione libero-muratoria sia stata oggetto di persecuzione da parte di sistemi politici autoritari, dimostrando come la satira di potere non fu mai storica e obiettiva non ritenendo neppure necessario spiegare come e perché ci dovesse essere un legame tra la Massonerie e le più varie forme sociali, culturali e politiche ritenute all'occasione ostili. La seconda illustra il contributo della Massoneria ai grandi avvenimenti del secolo passato: dalla Grande Guerra all'Impresa di Fiume sino all'impegno antifascista di molti dirigenti dell'Istituzione che hanno continuato a lavorare, anche dopo la messa al bando della libera muratoria nel 1925, in clandestinità e in seno al ricostituito Grande Oriente d'Italia in esilio.

Le quattro mostre saranno inaugurate il 10 aprile alle 9,30 in apertura della Gran Loggia dal Gran Maestro Stefano Bisi.

Un testimonial speciale

Per la Gran Loggia 2015 è stato scelto un testimonial: Giovanni Becciolini, il massone antifascista ucciso il 3 ottobre del 1925 a Firenze dagli squadristi in camicia nera. Un uomo comune che credeva nella libertà e nel valore dell'amicizia e che sacrificò la propria vita per difendere un Fratello e un'idea. Quel giorno, in un crescendo parossistico di violenza omicida vennero aggrediti tanti liberi muratori. Becciolini, che era un giovane ferroviere, fu picchiato selvaggiamente e finito per strada a colpi di pistola. Il suo corpo venne esposto sulla piazza del Mercato. Per onorare la sua esemplare figura, l'assemblea del Grande Oriente ne proporrà la nomina a Gran Maestro Onorario alla memoria.

Tags:
grande oriente d'italiaassiseriminiprogramma
Loading...
in vetrina
Grande Fratello Vip 2020 PAOLA DI BENEDETTO, GESTO BELLISSIMO DOPO LA VITTORIA

Grande Fratello Vip 2020 PAOLA DI BENEDETTO, GESTO BELLISSIMO DOPO LA VITTORIA

i più visti
in evidenza
Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
La Pasqua in quarantena Ultima cena in videochat

Coronavirus vissuto con ironia

La Pasqua in quarantena
Ultima cena in videochat


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
IL Presidente di ANCMA Paolo Magri scrive al Presidente del Consiglio Conte

IL Presidente di ANCMA Paolo Magri scrive al Presidente del Consiglio Conte


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.