A- A+
Cronache

 

scuola3

Il suo cuore ha smesso di battere durante l'ora di educazione fisica. Stefano, 15 anni stava facendo degli esercizi con i suoi compagni quando si è sentito male. Poco dopo è morto.

Il ragazzino era di Noto (Siracusa). Il fatto si è verificato all'istituto alberghiero "Enrico Mattei" di Avola, centro a circa 25 chilometri da Siracusa.

I tentativi immediati di insegnanti, assistenti e compagni di classe di rianimarlo non hanno avuto effetto. Il ragazzo è stato trasportato di corsa al pronto soccorso, ma non c'è stato nulla da fare. Stefano probabilmente è morto prima di arrivare in ospedale.

Sulla vicenda stanno indagando i Carabinieri. La procura di Siracusa ha avviato un'inchiesta. Il sostituto procuratore Claudia D'Alitto ha disposto l'esecuzione dell'esame autoptico per accertare le cause esatte della morte.

La notizia è subito rimbalzata sui social network con la testimonianza di tanti compagni di classe che hanno assistito, impotenti, al consumarsi della tragedia.

Tags:
ginnasticasiciliaquindicennescuola

i più visti




casa, immobiliare
motori
Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.