A- A+
Cronache
Con le vittime della crisi, il comitato 580 c.p. si riunisce a Milano

di Giuseppe Iudici

Ricordiamo i fatti del comitato popolare 580 c.p.: 100.000 querele depositate contro le ultime due legislature per istigazione al suicidio [art. 580 c. p.], 20.000 querele depositate nei confronti di equitalia, e adesso comincia ad unire cittadini, politici dissidenti, associazioni, movimenti e gli ex del cordinamento 9 dicembre, tutti a Milano per lasciare un messaggio chiaro ad un governo che continua a far morire padri di famiglia pensando alle elezioni europee, sul palco in piazza duomo si alterneranno cinque sindaci, tre familiari delle vittime, economisti, un magistrato, rappresentanti di movimenti e associazioni e naturalmente il direttivo del comitato popolare 580 c.p. al completo, un gruppo di cittadini , di cui faccio parte, che ha deciso di seguire la strada della giustizia per la sua rivoluzione civile, un gruppo di semplici cittadini che comincia ad unire i frammentati attivisti di tutta Italia.

Milano e' il primo evento che la class action presiede e organizza, seguiranno altre iniziative in molte citta' perche' si possa non solo conoscere i tanti sostenitori, ma lasciare un proprio contributo alla tanta indifferenza istituzionale.

In Sardegna , cittadini si uniscono per contribuire, organizzando anche loro una fiaccolata visto le difficolta' economiche per raggiungere Milano, c'e' anche questo nella realta' di oggi, gente che non puo' permettersi di protestare e far sentire la sua voce, ancora un gruppo di commercianti di Parma chiudera' il 4 aprile per solidarieta' e protesta, altre iniziative in tutta Italia ma anche tanti gruppi che hanno confermato la loro presenza, VOGLIA DI RIVOLUZIONE, naturalmente civile, voglia di unirsi senza protagonismo, voglia di dire basta per davvero.

1000 candele acquistate dal comitato popolare verranno distribuite la sera della fiaccolata "SOLI NELLA CRISI, UNITI NELLA MEMORIA",in onore delle vittime della crisi, per ogni candela si potra' lasciare una donazione libera che verra' consegnata la sera stessa ai familiari delle vittime presenti.

Tante le novita' ma sara' mia premura aggiornarVi continuamente con la gentile collaborazione del direttore Angelo Perrino ed AFFARITALIANI.IT, che come sempre conferma di essere il primo quotidiano online a dare sempre voce alle storie popolari.

Che dire a questo punto, ricordiamo in tanti ma allo stesso tempo facciamoci sentire nella nostra dignita' e rabbia, questo paese ha bisogno di gente per bene e se il sistema prevedera' una poltrona sempre comoda e fruttuosa, mai le cose cambieranno se non sdradicarli da queste micidiali abitudini e portare gente al governo che davvero possa ragionare da ITALIANO PER GLI ITALIANI, che non sono poteri forti, ma le famiglie.

Un ringraziamento a tutte le persone come Pam Morigan, Mauro Altafini,Lorenzo Popescu,Nella Simona Mariniello,Liliana Antonella Umana,Rinaldo Sicchieri,Simona Patrizia Bonsie, la pagina di Catena Umana Intorno al Parlamento e Nocensura,e tanti altri che volontariamente contribuiscono affinche' tutto sia al proprio posto il 4 aprile.

Tags:
milano580 cpvittime della crisi
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.