A- A+
Cronache

"Non vi ho mai parlato di mia moglie, l'ho conosciuta da ragazzo e siamo sempre stati una cosa sola. La perdita di Luca l'ha distrutta e 'perdonarmi' sarà l'atto d'amore più forte che le dovrò chiedere. Non vuol comparire, non ha un account Facebook, ma è sempre accanto a me, nonostante tutto, e io l'amo con tutte le mie forze". Come scrive Libertà, il quotidiano di Piacenza, Andrea, il padre di Luca, il bimbo morto dopo esser stato dimenticato in auto per 8 ore sotto il sole, via Facebook si rivolge alla moglie.

Attraverso il gruppo Fb  'Mai più morti come Luca', il padre sta spingendo una proposta di legge che preveda l'installazione obbligatoria su tutte le auto di un dispositivo sonoro che avverta il conducente che scende dall'abitacolo della presenza di altre persone in auto, soprattutto di bambini sui seggiolini. Perché tragedie come quelle di Luca non si ripetano.

 

 

 

 

 

Tags:
morto soffocato
in evidenza
Paragone, picconate a Burioni "Ti ho denunciato e...". VIDEO

Politica

Paragone, picconate a Burioni
"Ti ho denunciato e...". VIDEO

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.