A- A+
Cronache
Immigrati, schiaffo dell'Ue all'Italia. Ma il governo: "Non arretriamo"


"Faccio fatica a commentare una fonte, ma posso ribadire la nostra posizione. All'operazione italiana Mare Nostrum, deve affiancarsi per poi progressivamente sostituirla, un'operazione europea che veda al centro Frontex, la quale deve ovviamente vedere le sue capacità operative e di bilancio aumentate. Questa è la nostra posizione, ne stiamo parlando con la Commissione Ue e ne parlerà il ministro Alfano con il commissario Malmstrom". Con queste parole il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alle politiche comunitarie, Sandro Gozi, interpellato da Affaritaliani.it, commenta il no di Bruxelles alla sostituzione di Mare Nostrum con Frontex. Quanto alla possibilità che i migranti vengano ospitati in tutti i paesi Ue e non solo in Italia, Gozi afferma: "Abbiamo presentato già al vertice di giugno - e torneremo a insistere perché per noi è una priorità - una proposta per affermare nell'Unione europea il principio del mutuo riconoscimento delle decisioni relative al riconoscimento del diritto di asilo. A fine giugno non c'è stato accordo ma continueremo a lavorare in questa direzione".

La sostituzione di Mare Nostrum con Frontex "non e' ipotizzabile perche' non ci sono ne' fondi ne' mezzi", ha spiegato una fonte della Commissione europea, precisando che "sono totalmente infondate" le indiscrezioni di stampa in base alle quali Frontex possa farsi carico del lavoro di Mare Nostrum in un'area piu' ristretta del Mediterraneo rispetto a quella in cui opera attualmente la missione italiana. La fonte ribadisce quanto gia' detto in via ufficiale dall'Ue, e cioe' che cio' che e' fattibile e' soltanto il lancio di un'operazione Frontex Plus a sostegno di Mare Nostrum, "magari un Mare Nostrum ridotto". Questo sara' il tema in discussione domani a Roma tra i tecnici Ue e italiani.

Non ci sono dettagli al momento su come l'eventuale operazione Frontex Plus possa essere delineata. La fonte insiste dicendo che l'Europa e' sempre stata contraria a Mare Nostrum in quanto rappresenta "una sorta di linea di traghetti informale tra Libia e Italia", e incentiva in sostanza la messa in mare di immigrati clandestini. La fonte plaude comunque al salvataggio di vite umane reso possibile da Mare Nostrum.

Doccia gelata, stavolta figurata, per il governo, che attraverso Sandro Gozi aveva chiesto di sostituire Mare Nostrum con Frontex. "L'Italia chiede coerenza alla Ue: la frontiera mediterranea e' una frontiera comune e occorrono azioni comuni a partire da un aumento dei fondi e delle capacita' operative di Frontex, che deve effettivamente sostituire Mare nostrum. Su questo stiamo lavorando". E' quanto ha affermato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche comunitarie, Sandro Gozi, conversando con i giornalisti in occasione del Meeting di Comunione e Liberazione.

Tags:
immigrati

i più visti




casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.