A- A+
Cronache

 

Hannibal cannibale silenzio innocenti

Nella Corea del Nord la carestia sta portando le persone al cannibalismo. In una provincia ci sono già stati più di 1000 morti e, secondo diverse fonti, il numero di atti di cannibalismo è enorme e spesso praticato su parenti prossimi.

Mentre il dittatore Kim Jong costruisce missili a lungo raggio e test nucleari, nella provincia settentrionale e meridionale di Hwanghae si soffrono le conseguenze della siccità. La situazione sarebbe inoltre aggravata dalle confische del raccolto effettuate dalla polizia affinché i beni alimentari prodotti siano destinati ai residenti della capitale Pyongyang.

I mezzi di informazione hanno raccontato alcuni atti di cannibalismo particolarmente cruenti avvenuti durante la catastrofe umanitaria ancora in corso. Un uomo è stato fucilato in maggio per aver ucciso e tentato di mangiare due suoi figli. Gli episodi di cannibalismo, scrive blitz quotidiano, sono già conosciuti in Corea del Nord, dove il regime dittatoriale impedisce ogni sviluppo sociale ed economico e dove le carestie si susseguono.

Nella rete dei campi di lavoro del paese, dove vivono in condizioni di schiavitù decine di migliaia di prigionieri, la sottonutrizione è tale che i detenuti mangiano, secondo resoconti autobiografici, topi, insetti, escrementi ed a volte anche i cadaveri dei compagni. Dei giornalisti che operano segretamente in Corea del Nord hanno affermato all’inglese Sunday Times che un uomo ha dissotterrato il corpo del nipote morto e l’ha mangiato. Un altro ha ucciso e bollito suo figlio per cannibalizzarlo. Lo scorso maggio, un uomo avrebbe ucciso 11 persone ed avrebbe cercato di vendere i loro corpi come carne di maiale.

Tags:
coreacarstiacannibalismo

i più visti




casa, immobiliare
motori
DS3 E-Tense Crossback:protagoniste alla Marina di Santa Margherita Ligure

DS3 E-Tense Crossback:protagoniste alla Marina di Santa Margherita Ligure


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.