A- A+
Cronache
Infermiera in carcere per morti sospette: sommersa da lettere degli ammiratori

E' stata arrestata con l'accusa di aver causato la morte di una sua paziente con una puntura letale. E gli investigatori sospettano che possa essere responsabile di addirittura 38 omicidi. Ma l'infermiera Daniela Poggiali, 42 anni, continua a ricevere, nel carcere di Forlì dove è detenuta, lettere d'amore, messaggi di ammirazione e richieste di incontro.

Daniela Poggiali si trova in carcere dal 9 ottobre scorso per la morte di una paziente di quasi 80 anni, morta dopo una puntura di potassio mirata alla sinergia letale con un medicinale. Ma, come detto, le morti sospette nel quale gli investigatori pensano possa essere coinvolta sono addirittura 38. Tutte persone morte all'ospedale di Lugo, anche se la responsabilità di Daniela Poggiali è ancora da dimostrare e sembra possa riguardare solo una decina di casi.

Fatto sta che una sospetta pluriomicida è diventata una "star" molto popolare. Tutti i giorni riceve infatti lettere d'amore e di ammirazione, messaggi di chi vorrebbe conoscerla e incontrarla. Una vicenda che ricorda anche altre vicende dove pluriomicidi e sospettati diventano oggetto di morbose attenzioni da parte della gente comune. E ciò non di meno, ogni volta questa conseguenza di diventare famosi dietro le sbarre, sorprende.

Tags:
daniela poggiali
in evidenza
Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

Wanda Nara.... che foto

Heidi Klum reggiseno via in barca
Diletta Leotta da sogno in vacanza

i più visti
in vetrina
Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia





casa, immobiliare
motori
Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.