A- A+
Cronache

 

caricabatteria unico ue

Un gruppo di ricercatori coreani a Seoul ha sviluppato un circuito che utilizza campi magnetici invece che campi elettrici per far funzionare un transistor. Il nuovo dispositivo utilizza un campo magnetico per controllare il flusso di elettroni attraverso un campione di semiconduttore composto da indio e antimonio anziché da silicio.

Il vantaggio principale sta nel fatto che il nuovo chip potrà lavorare con un sensibile risparmio di energia senza surriscaldarsi troppo e potrebbe diventare complementare al silicio per la realizzazione di transistor permettendo di ridurre i consumi di energia di circa il 10%. Questo consentirebbe anche di aumentare la vita delle batteria ed incrementare le opportunità di produrre dispositivi sempre più piccoli.

Ludovica Manusardi

Tags:
campi magneticicoreabatteria

i più visti




casa, immobiliare
motori
I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022

I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.