A- A+
Cronache
lizzie malattia
21 anni, un metro e 57 cm di altezza, 27Kg di peso. Eccoli i numero di Lizzie Velasquez. La sua bilancia, ogni mattina, si ferma sotto i 30Kg, impietosa, come la malattia che l'ha colpita. Non è anoressia, ma una patologia rarissima che questa ragazza condivide con solo altre due persone al mondo. Lizzie non assimila il cibo ed è costretta a mangiare in continuazione, una volta ogni 15 minuti. Ha già perso l'uso di un occhio e dall'altro vede poco. Ma quello che la ferisce di più sono i pregiudizi. La ragazza però è forte. Scrive libri, va in tv. "Non vorrei essere diversa da quello che sono", spiega, "voglio far conoscere a tutti la mia storia e lottare contro i pregiudizi".

Si chiama Sindrome Neonatale Progeroide (NPS) – più comunemente conosciuta come “malattia della vecchiaia” - ed è probabilmente la malattia genetica che costringe Lizzie Velasquez.

Ogni quindici minuti per tutto il giorno. Sessanta piccoli pasti – una caramella, un biscotto, una fetta di prosciutto – che insieme fanno un’alimentazione tra le cinquemila e le ottomila calorie. Tante per qualunque altra ragazza ma non per Lizzie che anche seguendo questo tipo di dieta non pesa più di 28 chili.

L’organismo di Lizzie non riesce a trattenere i grassi e per riuscire a sopravvivere richiede una quantità di calorie praticamente quadrupla rispetto a quella che richiede una persona sana. I medici non sono sicuri che Lizzie sia affetta dalla NPS, ma ne è certo il professor Abhimanyu Garg che la segue sin da quando era piccola e che spiega che la malattia accelera in maniera patologica il processo di invecchiamento.

Eppure Lizzie non risponde perfettamente ai criteri con i quali si diagnostica la Sindrome Neonatale Progeroide. Per esempio i suoi capelli non sono radi e fini e non soffre di sordità, problemi ai denti e alla retina, ha solo un problema a un occhio e un peso davvero troppo basso.

Un peso che rappresenta il suo problema sin dalla nascita. Venuta alla luce prematuramente, pesava solo 950 grammi e dopo qualche settimana ha iniziato a mostrare sintomi di una rara sindrome che le impediva di crescere in maniera adeguata.

Nina Moric racconta: “Ho avuto problemi di autolesionismo e anoressia"

“Da bambina sono finita in ospedale molte volte per colpa di mio padre che mi violentava” Questa la rivelazione sconvolgente di Nina Moric, in un’intervista esclusiva, in onda domani a Verissimo”.

Nina Moric racconta: “Negli anni ho avuto problemi di autolesionismo e anoressia perché pensavo che quel che era successo fosse colpa mia. Ed è anche per questo motivo che sono scappata dalla Croazia a soli 16 anni”.

A Silvia Toffanin che le chiede se senta ancora suo padre e se sia riuscita nel tempo a perdonarlo, la show girl croata risponde: “Non sento mio padre da oltre cinque anni e provo per lui solo indifferenza. Oggi ho 37 anni e ho superato la cosa, ed per questo che riesco a parlarne tranquillamente” e aggiunge “ho intenzione di scrivere un libro sulla mia vita e parlerò sicuramente di quello che mi è successo per dare forza e coraggio alle tantissime ragazzine che vivono quello che io ho vissuto da piccola”.

Infine, a proposito del suo ex compagno Fabrizio Corona, rinchiuso da mesi in carcere, dice: “Finalmente abbiamo raggiunto un accordo con il Tribunale dei Minori, quindi Carlos potrà andare a trovare suo padre in carcere”.

C 2 fotogallery 1019189  ImageGallery  imageGalleryItem 3 image

Guarda la gallery

 

Tags:
lizzie velasquez
in evidenza
Elodie-Diletta pazze per la Puglia Fanno coppia fissa al mare- FOTO

Ormai amiche inseparabili

Elodie-Diletta pazze per la Puglia
Fanno coppia fissa al mare- FOTO


in vetrina
Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"

Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.