A- A+
Cronache

 

header matrimonio

Sposate mia figlia lesbica“: Cecil Chao Sze Tsung non si arrende e rilancia l’offerta a quota 500 milioni di dollari per l’uomo che riuscirà a conquistare il cuore “proibito” di sua figlia Gigi. Il ricco immobiliarista di Hong Kong è tornato alla carica dopo che la sua primogenita è fuggita a Parigi con la sua compagna storica, con la quale sta insieme da ormai sette anni.

Cecil Chao insiste nel dire che non forzerà mai sua figlia a sposare un uomo ma che certamente “lo preferirebbe”. Per questo la sua offerta è ancora sul tavolo ma il fortunato vincitore, riporta Blitz Quotidiano, dovrà saper corteggiare la bella Gigi, 33 anni, e conquistare il suo cuore. La figlia aveva intimato al padre di rititare quella che considera una vera e propria "taglia", quando la notizia era uscita lo scorso settembre.

Intanto Chao ha rilasciato un’intervista al Financial Times, con tanto di foto, per mostrare al mondo intero la “vita moderatamente lussuosa” cui possono aspirare i potenziali pretendenti maschi al talamo di Gigi. Cecil Chao mette in mostra il suo immenso palazzo di 16 mila metri quadri sul lungomare di Hong Kong, mentre si vanta del suo passato da playboy: "Sono stato con più di diecimila donne".

Tags:
magnatemilionilesbica

i più visti




casa, immobiliare
motori
Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia

Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.