A- A+
Cronache

 

ariasib

Mancano ancora 5-6  giorni al previsto arrivo sulla nostra penisola di correnti d’aria di origine siberiana. Ma, anche se l’evento è ancora lontano, ecco qui di seguito, secondo il centro http://www.meteogiuliacci.it/,  le ultime novità al riguardo,  alla luce delle proiezioni più recenti dei modelli fisico-matematici più accreditati:

  • - L’avanguardia dell’ondata di freddo dovrebbe raggiungere il Nord Italia e le regioni adriatiche  già nella giornata di sabato 12 gennaio, apportando un modesta diminuzione delle temperature e nessuna nevicata significativa;
     
  • - Un calo più sensibile delle temperature  dovrebbe verificarsi  intorno al 14-15 gennaio con l’arrivo di un impulso più freddo il quale dovrebbe portare anche nevicate fino a bassa quota sulle Alpi e, soprattutto sull’Appennino centrosettentrionale. Probabile nevicate anche in pianura, ma limitatamente alle aree pedemontane dell’Emilia  e della Romagna;

- Rispetto alle proiezioni dei giorni passati, i modelli  fisico-matematici hanno oggi fortemente ridimensionato l’intensità dell’ondata di freddo, che, se si presentasse con le caratteristiche da essi oggi suggerite, non meriterebbe di essere annoverata tra gli eventi più significativi di questo inverno;

- E’ credibile che l’ondata di freddo duri fino oltre al 20 gennaio e quindi non è da escludere che il freddo più intenso possa verificarsi dopo il 15-16 gennaio.

www.meteogiuliacci.it

Tags:
meteofreddosiberanogelo

i più visti




casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.