A- A+
Cronache

 

piogge 4giorni

Da oggi il tempo si incamminerà gradualmente verso condizioni atmosferiche più consone a questa stagione. Dopo il periodo molto mite durato quasi ininterrottamente da Natale e dovuto alla presenza dell'Anticiclone nord-africano che ha portato soprattutto temperature ben al di sopra della media su quasi tutta l'Italia, adesso si ritorna a dove l'inverno ci aveva lasciato a metà dicembre; ovvero a quando, con il passaggio della perturbazione nevosa del 13-14 dicembre, terminava il primo assalto dell'inverno verso la nostra penisola.

Inverno... capitolo secondo... potremmo dire. Con un preambolo che inizierà proprio nei prossimi quattro giorni, a partire da oggi, durante i quali l'Italia sarà attraversata da tre distinte perturbazioni atlantiche. Oggi, secondo il centro www.meteogiuliacci.it, assisteremo al passaggio della perturbazione n.2 di gennaio che sarà di debole intensità: porterà infatti molte nubi e piogge sparse che interesseranno al mattino il Levante Ligure e la Romagna, nel pomeriggio tutto il Centro eccetto che coste meridionali delle Marche e quelle abruzzesi e, tra la sera e la notte, tutto il Meridione ad esclusione probabilmente il Salento.

Domani,venerdì 11, arriverà la perturbazione n.3, anch'essa in rapido movimento lungo lo Stivale. Al Nord il sistema nuvoloso porterà piogge quasi ovunque, eccetto probabilmente l'Alta Lombardia, l'alto Veneto, il Trentino Alto Adige ed il Friuli Venezia Giulia. Al Centro si prevedono piogge su tutte le regioni, di intensità tra debole e moderata; mentre al Sud saranno probabilmente solo la Puglia e la Sicilia a non vedere precipitazioni: deboli piogge sono invece attese altrove. Grazie ai primi afflussi di aria più fredda dai Balcani, richiamata da un vortice di bassa pressione che si posizionerà sul Medio Adriatico, per venerdì ci aspettiamo il ritorno della neve sull'Appennino a quote comprese tra 800 e 1200m.

Sabato 12 giornata di tregua, ma domenica 13 l'arrivo della perturbazione n.4 farà fare al nostro tempo meteorologico un ulteriore passo verso l'inverno. Pioverà ovunque al Centro-Nord ed in più su Calabria e Sicilia orientale, ma la novità più importante sarà il ritorno della neve fino a bassa quota sulle Alpi, intorno ai 3-500m, a causa di un ulteriore calo delle temperature per il continuo afflusso di aria fredda da est. Anche oggi non si esclude che la neve possa spingersi anche in pianura sulla Val Padana centro-occidentale.

Nel complesso, si può osservare nella cartina le aree in cui pioverà di più, o l'equivalente di neve sciolta, secondo la legenda: viola (inferiore a 6 millimetri), marrone (6-13 mm), arancione (14-25 mm), rosso (25-32 mm), verde (33-44 mm), verde chiaro (45-52 mm) e blu (53-64 mm).

E dopo? Si conferma un periodo che potrebbe essere contraddistinto da freddo intenso e che potrebbe durare almeno due settimane. Su questo aspetto, approfondiremo l'evoluzione nei prossimi giorni.

Tags:
meteogiuliaccitempoprevisioni

i più visti




casa, immobiliare
motori
FIAT presenta il Sanitizing Glove Box: igienizzare piccoli oggetti

FIAT presenta il Sanitizing Glove Box: igienizzare piccoli oggetti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.