A- A+
Cronache
auto neve

Fiocchi bianchi a bassa quota, interessati 800 chilometri della rete autostradale. Situazione di allarme sulla A24 con camion bloccati sotto una nevicata fittissima all'altezza di Tagliacozzo. Imbiancate anche Sardegna e Calabria. Nubifragio su Roma, domani scuole chiuse in alcune zone. Disagi a Fiumicino per i voli in partenza. Cancellazioni anche allo scalo bolognese Marconi. E secondo le previsioni nei prossimi giorni il tempo andrà a peggiorando. Sabato a Milano potrebbero cadere anche 25 centimetri di neve.

LA CRONACA

CC BOLOGNA, POTENZIATI SERVIZI VIABILITA' IN APPENNINO - Il comando provinciale dei carabinieri di Bologna, per far fronte all'emergenza causata dalla neve che sta cadendo sul territorio, ha gia' allertato il personale in servizio nelle zone appenniniche, come l'alta valle del Reno, dove la precipitazione atmosferica e' notevolmente incrementata. Le pattuglie dei militari dell'Arma dovranno fronteggiare le possibili difficolta' nella circolazione, determinate anche dalla formazione di ghiaccio sui manti stradali. I carabinieri raccomandano di utilizzare la propria automobile solo in caso di assoluta necessita', moderare la velocita' e mantenere le distanze di sicurezza. E' consigliato, inoltre, di non avventurarsi sui percorsi innevati con pneumatici lisci o non adatti ma utilizzare gomme termiche o catene da neve e usare i mezzi pubblici per rendere il traffico piu' scorrevole a vantaggio dei lavori di sgombero della neve dalle strade.

NEVE SU VESUVIO E VENTO FORTE, AVVISO PROTEZIONE CIVILE - Spruzzata di neve sul Vesuvio e qualche fiocco anche nella provincia di Napoli, vento forte da questa notte, pioggia e grandine. La Campania e' alle prese con un peggioramento del tempo per il quale la Protezione civile regionale ha emesso nuovamente un avviso di avverse condizioni meteo e di criticita' idrogeologica e idraulica. Il vento di libeccio forza 8 ha ridotto i collegamenti con aliscafi tra le isole del golfo e la terraferma. Il mare e' mosso e la Protezione civile annuncia anche mareggiate. Temperature in forte calo e in serata in regione dovrebbe nevicare anche a quote intorno ai 600 metri sul livello del mare.

COLDIRETTI, MOBILITATI MIGLIAIA TRATTORI "SPAZZANEVE" - Migliaia di trattori degli agricoltori della Coldiretti sono stati mobilitati come spalaneve per pulire le strade e come spandiconcime per la distribuzione del sale contro il pericolo del gelo. E' quanto riferisce la Coldiretti in riferimento all'ondata di maltempo che ha improvvisamente portato il ghiaccio e la neve anche in pianura, creando disagi alla circolazione in molte regioni del Centro Nord, dall'Emilia Romagna al Lazio, dalla Lombardia alla Liguria, alla Toscana. I mezzi agricoli sono intervenuti - sottolinea la Coldiretti - per consentire la circolazione in molti chilometri di strada anche se nelle campagne restano situazioni di difficolta'.

PROVINCIA TERNI PREDISPONE PIANO ANTINEVE - La Provincia di Terni, in relazione alle previsioni meteo di queste ore, ha predisposto il piano neve per fronteggiare tutte le emergenze che eventualmente potrebbero verificarsi a causa di precipitazioni nevose. Il piano in questione, coordinato dagli assessorati competenti e dal dirigente ai Lavori pubblici Francesco Longhi, prevede la disponibilita' di 20 mezzi spazzaneve ed oltre 70 unita' operative pronte ad entrare in azione su tutto il territorio provinciale. "Le scorte di sale - afferma una nota della Provincia - sono state assicurate per fronteggiare le necessita' che si verificassero, mentre sono state accertate le disponibilita' di alcune ditte locali a supporto delle attivita' della Provincia. Particolare attenzione - conclude la Provincia - e' posta alle zone collinari e montane e a quelle dell'orvietano dove lo scorso anno si verificarono le emergenze piu' importanti".

A PERUGIA ATTIVATA LA FASE DI PREALLARME NEVE - E' attiva, a Perugia, la fase di preallarme neve, cosi' come stabilito dal Piano neve comunale per la stagione invernale 2012 - 2013. Il provvedimento fa seguito all'avviso di condizioni meteorologiche avverse emesso ieri dal Dipartimento della Protezione Civile e relativo alla giornata di oggi e alle successive 24/30 ore. Si prevedono, infatti, per l'Umbria precipitazioni nevose fino a 300 - 500 metri di quota con temporanei sconfinamenti a quote piu' basse.

VENETO SOTTO LA PIOGGIA, NEVE DAI 700 METRI - Per ora niente neve in pianura in Veneto, ma pioggia intensa su Venezia, Padova, Vicenza e Treviso; sulle prealpi e sulle montagne, invece, neve dai 700 metri. Se al momento i disagi sulla rete stradale e autostradale sono pochi, si guarda alle prossime ore, con il maltempo previsto in prosecuzione e l'arrivo di aria fredda in serata che, con un abbassamento repentino delle temperature, potrebbe portare la neve anche in citta'. Le prime schiarite e un calo deciso delle minime sono attese per domani sera, con estese gelate su tutto il Veneto.

E.ROMAGNA, DISAGI CIRCOLAZIONE;A BOLOGNA VOLI DIROTTATI - Disagi per i viaggiatori in Emilia Romagna a causa della neve e delle raffiche di vento. A 'pagare' maggiormente il maltempo sono stati, per il momento, i passeggeri dei voli aerei. Forti raffiche di vento in coda hanno portato a dirottare alcuni aerei in fase di atterraggio all'aeroporto Marconi di Bologna. Al momento, complessivamente, sono stati dirottati (alcuni negli aeroporti di Venezia, Forli' e Verona) sei voli in arrivo allo scalo bolognese e cancellati altri due. La pista e' regolarmente aperta ma a causa della neve le partenze subiscono ritardi compresi tra 30 minuti e un'ora per le operazioni di 'de-icing' delle carene. Gia' attivata l'unita' di coordinamento operativo aeroportuale per la gestione dell'emergenza neve ed e' stato predisposto l'intervento della 'squadra neve' con circa 200 uomini e oltre 100 mezzi. Per quanto riguarda invece il trasporto ferroviario, sul nodo di Bologna e sulla direttrice Milano-Bologna, a causa della nevicata in corso, i treni potranno ridurre la velocita'. Intanto sono in piena attivita', in tutto il territorio, i mezzi spartineve per liberare le strade della viabilita' ordinaria. Disagi al traffico con alcuni rallentamenti alla circolazione hanno interessato, nel bolognese, alcune tratte provinciali. Sull'Appennino modenese sono sono caduti in media 20 centimetri di neve che si sono aggiunti ai circa 40-60 centimetri scesi nel fine settimana. Non sono segnalati per ora particolari problemi sulla viabilita' nella provincia di Modena dovuti al maltempo.

PIOGGIA E NEVE IN CALABRIA, TEMPERATURE IN PICCHIATA - Neve e freddo, con temporali e grandine che continuano ad interessare buona parte della regione. E' questa la situazione che si registra in Calabria, dove da ieri imperversa l'ondata di maltempo. In particolare, la neve e' caduta anche in maniera intensa su tutte le zone di montagna e fino a quote inferiori ai mille metri. Il termometro, in Sila e nelle altre zone di altura, e' sceso di qualche grado sotto lo zero. Attualmente non si segnalano particolari disagi, ma nevicate sono in corso nella parte nord della regione, in provincia di Cosenza. Polizia stradale e Anas sono in azione sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria nei tratti di Mormanno e Frascineto, cosi' come sono presenti sulla strada statale 107 Silana a San Giovanni in Fiore e Camigliatello. Anche se non ci sono particolari disagi, in queste aree c'e' l'obbligo di catene a bordo o pneumatici da neve. Diversi anche gli interventi dei vigili del fuoco, chiamati per infiltrazioni di acqua in vari fabbricati e per alberi abbattuti dal forte vento.

GRANDINATE IN SICILIA, CIA "DICHIARARE STATO CALAMITA'" - La Confederazione italiana agircoltori chiede l'attivazione delle procedure di declaratoria della calamita' naturale dopo le violente grandinate che nelle ultime ore si sono abbattute sulle colture protette e sugli agrumeti della Sicilia sud-orientale, "rischiano di portare al collasso numerose aziende agricole gia' fortemente colpite dalla crisi". Per Fabio Moschella, presidente regionale della Cia, "la situazione nelle campagne e' diventata ormai esplosiva: i danni non sono ancora quantificabili, ma sono ingenti e si sommano al crollo dei consumi e dei prezzi". La Cia, dopo avere allertato gli ispettorati competenti, ha invitato gli agricoltori ad effettuare tempestivamente le segnalazioni affinche' si possa procedere alla delimitazione delle aree danneggiate e attivare l'iter per il riconoscimento dei danni.

GELO E NEVE SUI RILIEVI IN SARDEGNA, POCHI DISAGI - I mezzi spargisale dell'Anas sono in azione da stamane a Campeda, nel Sassarese, per agevolare la circolazione stradale sulla Carlo Felice, la principale arteria della Sardegna, rallentata dalle gelate causate dalle basse temperature. L'ondata di gelo che si e' abbattuta sull'isola, soprattutto sui rilievi del Nuorese e dell'Alta Gallura, non ha causato disagi eccessivi, se non per qualche rallentamento del traffico nelle zone piu' esposte. Oggi le scuole di Desulo e Fonni sono rimaste chiuse a causa della neve. L'Anas provinciale, che non segnala altre difficolta' nella provincia di Sassari, raccomanda di portare a bordo le catene. Lievi disagi anche a Porto Torres per il forte vento che ha impedito alla nave Tirrenia di attraccare al porto commerciale, deviando al porto industriale.

ENTROTERRA GENOVA IMBIANCATO, 50 CM IN VAL D'AVETO - Entroterra della provincia di Genova imbiancato dalla neve, caduta soprattutto in alta Val Trebbia e alta Valle Scrivia, dove in quota ha raggiunto i 30 centimetri, e in Val d'Aveto, dove, nelle zone piu' elevate, il manto ha toccato il mezzo metro. La Provincia di Genova, su indicazione delle tre pattuglie notturne della viabilita' che hanno controllato il territorio, ha fatto entrare in azione gli spazzaneve "in tutte le zone - spiega il commissario straordinario, Piero Fossati - dove i nostri uomini hanno segnalato la necessita' e l'urgenza degli sgomberi delle carreggiate. Questo sistema ci consente interventi mirati, per mantenere efficienti i collegamenti principali sulla nostra rete stradale".

L'OCCHIO DI MORGANA SULL'ITALIA, ALTRE 3 FASI NEVOSE - La settimana piu' invernale del 2013 entra nel vivo e il ciclone invernale Morgana promette 3 fasi di maltempo e neve. Oggi forti temporali si stanno abbattendo su Toscana, Lazio, Roma e la Campania con neve da 300 metri, mentre al nord nevica da ore copiosamente soprattutto sul'Emilia. Nevica su tutti gli Appennini, sull'Umbria e copiosamente a 300-500 metri anche sulla Sila in Calabria. Antonio Sano', direttore del portale iLMeteo.it, segnala che entro la sera giungera' da nordest dell'aria di origine polare anche dalla 'porta della bora' e, quindi, nevichera' diffusamente sul Friuli, sul Veneto e ancora sull'Emilia. Giovedi' e venerdi' e' attesa la seconda fase di maltempo per l'arrivo repentino di un impulso polare che scendera' verso il Mediterraneo rinvigorendo il maltempo al centro-sud e isole maggiori e sul nordest, dove soffiera' la bora. La neve prima al nord-est, piu' abbondante sull''Emilia e sul Veneto, poi cadra' anche al centro tra Umbria e Marche, fino a 20 centimetri, e zone interne toscane, ma anche sulla Romagna e, infine, sul Lazio, dove continuera' nelle prime ore di venerdi'. La neve cadra' copiosa anche al sud specie sulla Calabria a 200 metri di quota. Sabato e' attesa la terza ondata di maltempo invernale, con una nuova forte perturbazione atlantica che portera' maltempo e tantissima neve specie al nord tra Lombardia e Piemonte, Alpi, Emilia e Liguria.

Tags:
ghiaccioitaliamaltempo

i più visti




casa, immobiliare
motori
A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km

A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.