A- A+
Cronache

 

Non c'è pace neanche per i concorsi di bellezza. Questa volta a finire nei guai è Miss Bumbum 2013, il concorso brasiliano che premia il lato B più bello e sodo. Secondo il quotidiano O Dia , uno dei più venduti di Rio de Janeiro , Eliana Amaral, rappresentante Callipyge dello Stato di Pernambuco, avrebbe pagato quasi 20mila ai giudici per assicurarsi un posto in finale.

La sexy concorrente è anche accusata di essersi rifatta i glutei. Una colpa gravissima in questo tipo di concorso. Sempre secondo le accuse di una rivale, anche un altro partecipante - Mari Sousa, di Rio Grande do Sul - si sarebbe già assicurata un posto in finale grazie a una grossa mazzetta. Finora nessuna delle sospettate ha ammesso alcuna colpa. Ma queste "spese" rischiano di infangare per sempre la reputazione di questo ambito concorso. In Brasile chi vince Miss Bumbum finisce per diventare una vera star. Le candidate sono state anche invitate a mostrare le loro abilità calcistiche in un'anteprima di quelle che saranno le prove della competizione.
 

I LATI B DELLE VIP ITALIANE

 

Tags:
miss bum bumcorruzionemigliorlato b
in evidenza
Estate in crisi. Inattesa svolta Arrivano fresco e forti piogge

Meteo, cambia tutto

Estate in crisi. Inattesa svolta
Arrivano fresco e forti piogge


in vetrina
Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma

Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma





casa, immobiliare
motori
Dacia Jogger debutta sul mercato italiano

Dacia Jogger debutta sul mercato italiano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.