A- A+
Cronache
New York, chiudono i negozi nella metro: colpa del lavoro da remoto

Quasi il 75% dei negozi nella metropolitana di New York sono vuoti. Colpa della pandemia e del lavoro da remoto

I negozi che si trovano all'interno della metropolitana di New York stanno inesorabilmente scomparendo. Come riporta il New York Times, quasi il 75% delle attività commerciali gestite dalla Metropolitan Transportation Authority sono ormai vuote. A Columbus Circle è aperto solo uno dei 40 negozi inaugurati ormai 8 anni fa nel mercato sotterraneo. Il Fulton Center nella stazione di Lower Manhattan è quasi vuoto e lo stesso vale per le vetrine di Port Authority e Rockefeller Center.

Leggi anche: New York, i fuochi d'artificio del 4 luglio tornano sull'Hudson

Per la MTA questa situazione nasce da prima della pandemia di Covid ma so è ulteriormente aggravata con l'aumento del lavoro da remoto o ibrido. L'agenzia sta quindi pensando di riempire gli spazi vuoti con attività alternative ai negozi come mostre d'arte o iniziative per gli artisti di strada.

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Tensioni Pascale-Turci dopo il divorzio. Rissa per la mega-villa lasciata da Berlusconi

non poteva finire peggio

Tensioni Pascale-Turci dopo il divorzio. Rissa per la mega-villa lasciata da Berlusconi


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.