A- A+
Cronache
ambulanza

Non e' una tragedia della follia, ma della sofferenza e della solitudine. E' questo il contesto nel quale sarebbe maturato l'omicidio-suicidio di due fratelli a Palermo. Secondo quanto si e' appreso, infatti, in base a una lettera trovata in casa, e' stata la donna, Giuseppina Puccio, 62 anni, disabile, a chiedere al fratello di ucciderla.

L'uomo, Francesco Puccio, 58 anni, ha eseguito le disperate volonta' della congiunta e poi si e' lanciato dal sesto piano dello stabile di via Albricci, in zona Uditore. Gli agenti giunti sul posto a seguito della segnalazione di un suicidio, dopo avere rinvenuto il corpo, sono saliti nell'abitazione e hanno fatto la drammatica scoperta: la donna era legata a una sedia, con un sacchetto di plastica in testa e con ferite provocate da un coltello. Trovata una lettera nella quale la donna, sofferente da tempo, spiega di avere chiesto al fratello di ucciderla perche' non ce la faceva piu' a condurre la sua vita in questo modo, tra sofferenza e solitudine. I due fratelli non avrebbero altre parenti.

Tags:
omicidio suicidiopalermodisabile
in evidenza
Nargi, che sirena al tramonto L'ex velina infiamma Instagram

Un'estate bollente- FOTO

Nargi, che sirena al tramonto
L'ex velina infiamma Instagram


in vetrina
LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici

LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.