A- A+
Cronache

L'ospedale lo aveva dimesso, ma lui è morto dissanguato. E' successo a un uomo di 78 anni di Loreggia, provincia di Padova. L'anziano aveva subito un'operazione alla carotide all'ospedale di Cittadella. Quando si è sentito male i famigliari hanno chiamato un'ambuulanza ma quando i sanitari sono arrivati l'uomo era già agonizzante. Ora la Procura apre un'inchiesta per accertare eventuali responsabilità di chi ha effettuato l'intervento.

Antonio Barban, 78 anni, è deceduto nei giorni scorsi nella sua casa di Loreggia (Padova) dopo essere stato dimesso dall'ospedale di Cittadella, dove il 2 settembre scorso era stato sottoposto a una operazione alle carotidi nella divisione di Chirurgia vascolare, considerato reparto di eccellenza secondo le schede nazionali della sanità. Era stato dimesso, spiega il Gazzettino, ma il 7 settembre, mentre era in casa, verso le 22 si è sentito male, così i familiari hanno immediatamente chiamato il 118. Quando i sanitari sono arrivati, hanno trovato l'anziano agonizzante e in preda a una forte emorragia. Nonostante le cure, ha cessato di vivere verso mezzanotte. Sul caso è stata aperta una indagine della magistratura.

Tags:
carotidedissanguato
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Maserati svela la nuova GranTurismo

Maserati svela la nuova GranTurismo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.