A- A+
Cronache
asd
 

di Fabio Frabetti

Otto mesi senza notizie né avvistamenti concreti. Più passa il tempo e più si teme per le sorti di Tindaro Bisazza, scomparso da un centro riabilitativo di Castanea, a Villafranca Tirrena, in provincia di Messina. La sorella Agata continua nella disperata ricerca di notizie e chiede particolare attenzione ai lettori di Affaritaliani.it.

CURE URGENTI – Gran parte della sua vita Tindaro l'ha trascorsa all'interno di strutture dedicate alle persone con problemi psichici. Fino alla prima mattina dell'8 aprile scorso i suoi brevi allontanamenti erano subito rientrati. Un'assenza così lunga però non si era mai verificata. Il centro dove si trovava l'uomo è in posizione collinare: dove può essere andato alle 4 del mattino nel momento in cui ha lasciato la struttura? « Fra poco saranno 8 mesi dalla scomparsa di mio fratello e con sempre maggiore difficoltà riesco a ricevere aiuto. Capisco che non sia una persona importante, ma mio fratello rischia la vita per i suoi problemi di salute. Sono delusa e amareggiata di come si sono svolte le ricerche, non sono stati utilizzati i cani. Il posto dove è scomparso è in una zona boschiva con dei burroni. Sin da subito ho raccontato ai carabinieri la mia paura che fosse caduto da qualche parte. Ma si sono limitati a fare un giro a piedi e basta. Vorrei che non venisse dimenticato».

TROPPI SCOMPARSI - Tindaro al momento della scomparsa aveva 45 anni: indossava i pantaloni di una tuta verde, una maglia blu o comunque scura e scarpe da ginnastica nera. Di corporatura esile, ha un tatuaggio di un cavallo alato sul braccio sinistro. Ha i baffi ed il pizzetto. Rispetto alla foto era dimagrito parecchio. Tutti quelli che lo hanno conosciuto parlano di una persona amica che si faceva facilmente ben volere. Dopo alcune segnalazioni iniziali, recentemente nessuno sembra averlo visto. Una scomparsa questa che riapre la ferita della solitudine in cui si ritrovano non solo queste persone in difficoltà ma anche le loro famiglie. «Si tratta di persone che devono essere curate con amore perché stanno soffrendo. Ultimamente non ci sono state più segnalazioni. Nel mese di settembre insieme ad altri familiari degli scomparsi abbiamo manifestato davanti al palazzo dei Normanni a Palermo sede della presidenza della Regione Sicilia. Abbiamo creato un'altra petizione on-line affinché la regione Sicilia possa dotarsi di nuovi strumenti per la ricerca delle persone scomparse. Abbiamo superato le 10.000 firme». Dal 1972 in Sicilia sono scomparse 2678 persone, dato aggiornato al giugno scorso. La media è spaventosa: 86 persone all'anno. Dal giovane Marcello Volpe, a Antonio e Stefano Maiorana, fino ad arrivare a Tindaro Bisazza. Qualcosa di più da parte delle istituzioni sarebbe lecito attenderselo.

Tags:
tindaro
in evidenza
Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

Costume

Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.