A- A+
Cronache

 

AMBULANZA

Lunedì alla filiale della Banca di Credito cooperativo di Campodarsego nell'Alta Padovana un cliente ha sparato al direttore della banca che, da quanto si apprende, e' in condizioni serie. L'uomo e' stato trasportato all'ospedale. I Carabinieri del nucleo operativo avrebbero gia' fermato l'autore del ferimento. Gli uomini dell'Arma stanno cercando di capire le motivazioni che hanno portato il cliente della banca padovana a sparare al direttore.

L'imprenditore, titolare di un caseificio e cliente della banca, ha parcheggiato la sua Panda fuori dall'istituto di credito attorno alle 10.30 e si e' diretto nell'ufficio del direttore. Una volta entrato, il 55enne gli ha sparato un colpo di pistola al torace. Non si conoscono ancora le ragioni che hanno portato al gesto dell'imprenditore, che e' gia' stato portato alla caserma di Campodarsego, dove si trova a disposizione del gip per l'interrogatorio.

FORSE RIENTRO PRESTITO COME MOTIVO - Potrebbero essere le difficolta' a rientrare da un prestito il motivo per cui Luigi Franceschi, titolare di un commercio all'ingrosso di salumi e formaggi, ha sparato a Luigi Gambarotto, direttore di filiale di una Bcc di Campodarsego. Grave, ma non in pericolo di vita, il funzionario dell'istituto di credito. Il proiettile, entrato nel torace potrebbe avere leso il polmone.

Tags:
padovadirettorebanca

i più visti




casa, immobiliare
motori
DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium

DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.