A- A+
Cronache

"L'incredibile vicenda del video pedopornografico, circolato su Facebook con 16 mila "mi piace" prima di essere rimosso, dimostra che, senza l'accesso con documento d'identita', i social network diventeranno sempre di piu' uno strumento indiretto di propaganda per i pedofili". Lo afferma il Presidente di "Peter Pan" Onlus, Mario Campanella.

"L'Unione Europea - dice Campanella - dovrebbe chiedere obbligatoriamente agli americani questa modifica sostanziale, perche' e' una delle poche cose possibili per prevenire e arginare la diffusione dei pedofili sui social network E' una valutazione che spetta alla Commissione sugli affari sociali - aggiunge Campanella, impegnato nella raccolta di firme per l'esclusione dal patteggiamento per i pedofili incensurati- che deve essere interlocutrice attenta dei server americani . Purtroppo Facebook e Twitter hanno interesse a fare massa - continua Campanella - e una disciplina degli accessi con il vincolo dell'identificazione ridurrebbe e di molto il numero dei followers e degli iscritti. Cio' che e' comunque agghiacciante - conclude Campanella - e' la condivisione di 16 mila persone in poche ore per un video spregiudicatamente pedofilo e violento".

Tags:
pedopornografiasocial network
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.