A- A+
Cronache
Piloti perdono conoscenza, volo si schianta sui Caraibi

Si e' schiantato al largo della Giamaica l'aereo da turismo americano intercettato da caccia F-15 sull'Oceano Atlantico, davanti alle coste della Florida. A bordo del velivolo viaggiavano tre persone. Probabilmente a causa di una perdita di pressione, il pilota e i passeggeri hanno avuto una ipossia e hanno perso conoscenza. Il velivolo, un monoelica 'Socata Tbm 700 decollato da Rochester, nello Stato di New York, era diretto a Naples, in Florida. I militari americani a bordo dei due jet hanno affiancato l'aereo e hanno notato il pilota accasciato sulla cloche. I caccia F-15 hanno scortato il 'Socata Tbm' fino allo spazio aereo cubano. Il velivolo, dopo aver sorvolato Cuba e aver terminato il carburante - secondo la Cnn - e' precipitato nel mar dei Caraibi, al largo della Giamaica

Tags:
piloti conoscenza
in evidenza
Ufficiale: esiste un'anti-Ferragni. Si chiama Aurora Baruto e ha 4 mln di follower

GUARDA LE FOTO

Ufficiale: esiste un'anti-Ferragni. Si chiama Aurora Baruto e ha 4 mln di follower

i più visti
in vetrina
Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico

Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico





casa, immobiliare
motori
Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella

Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.