A- A+
Cronache
Brunei, il sultano vuole lo storico Plaza Hotel di New York. E' giallo

"Il sultano del Brunei vuole acquistare lo storico Plaza Hotel di New York". Secondo quanto riferiscono i media Usa, il sultano Hassanal Bolkiah, noto per aver imposto nel suo Paese la sharia che prevede la lapidazione per gay e chi commette adulterio, è il favorito tra gli offerenti per l'acquisto dell'hotel di Manhattan. Come parte di un accordo stimato in 2,2 miliardi di dollari, il sultano potrebbe anche acquistare il Dream Hotel, sempre a New York, e il Grosvenor House di Londra.

Ma la questione si tinge di giallo dopo che un portavoce del multimiliardario sultano del Brunei, Hassan Bolkiah, ha smentito le indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal su presunte offerte del sovrano per 2 miliardi di dollari per l'acquisto di alcuni dei piu' prestigiosi hotel del mondo, tra cui il Plaza ed il Dream Hotel di New York il Grosvenor House di Londra, al momento di proprieta' del gruppo indiano Sahara.

Tags:
plaza hotel
in evidenza
Nargi, che sirena al tramonto L'ex velina infiamma Instagram

Un'estate bollente- FOTO

Nargi, che sirena al tramonto
L'ex velina infiamma Instagram


in vetrina
LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici

LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.