A- A+
Cronache
Ponte sullo Stretto di Messina, ecco quanto potrebbe costare
Ponte sullo stretto

Ponte sullo Stretto di Messina, fatto il progetto chi metterà i soldi?

Un’opera forse bella a vedersi, ma poco trafficata. Una specie di cattedrale nello scenografico deserto dello Stretto di Messina. Il progetto del grande ponte ha riacceso i motori con il decreto voluto fortemente dal ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini, testo ora in discussione alla Camera. Al momento si conoscono i costi di partenza, ma non si capisce ancora chi ci metterà i soldi.

La grande infrastruttura dovrebbe valere 14,6 miliardi di euro, compresi 1,1 miliardi di opere complementari. Nel conto mancano gli interventi di ottimizzazione e di complemento alle connessioni stradali, quindi fatalmente si sforeranno i 15 miliardi. Una cifra molto più alta rispetto ai 10 miliardi ipotizzati soltanto alcune settimane fa e quasi doppia rispetto agli 8,5 miliardi del progetto approvato nel 2011. Nel Def si snocciolano le cifre, ma con gli attuali chiari di luna del bilancio pubblico mancano naturalmente le coperture, che il Mit e la maggioranza garantiscono però di reperire a partire dalla prossima legge di Bilancio.

Eh sì, perché Salvini il ponte immagina di tirarlo su con i soldi dello Stato. Mentre, per fare un paragone, 40 anni fa Margaret Thatcher assicurò che non un penny pubblico sarebbe stato investito nel tunnel della Manica, forse perché, oltre alla fedeltà al proprio credo iper-liberista, aveva capito l’antifona: i costi di costruzione esplosero infatti dai 3 miliardi di sterline preventivati fino a 10 miliardi (11,5 miliardi di euro).

Iscriviti alla newsletter
Tags:
costiguadagnimessinapontestretto
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro

Con lui anche Ermotti, figlio dell'ad di Ubs

Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro


in vetrina
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso





motori
Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.