A- A+
Cronache

Era in pensiero per suo nonno, gravemente malato. Sfruttando il momento di debolezza un prete irlandese avrebbe convinto un bambino, di soli 7 anni, ad avere un rapporto sessuale.  "Se farai sesso con me tuo nonno andrà in paradiso", ha detto il sacerdote 55enne, James Martin Donaghy, come riporta il Belfast Telegraph.

L'uomo è stato processato e condannato. Sulle sue spalle un totale di 17 reati sessuali commessi tra il 1983 e il 2000, tra cui aggressione indecente e atti di grave indecenza. Il piccolo, che all'epoca dei fatti aveva solo 7 anni, fu adescato in occasione della sua prima confessione, dove parlò delle sue angosce per il nonno. Dopo la richiesta di sesso il sacerdote intimò di non dirlo a nessuno altrimenti il 'salvacondotto' per il nonno non avrebbe funzionato. Un caso che scuote nuovamente la Chiesa irlandese dopo i recenti scandali.

Tags:
prete pedofiloirlanda
in evidenza
House of Gucci, guarda il trailer Jared Leto irriconoscibile. FOTO

Lady Gaga guida un cast stellare

House of Gucci, guarda il trailer
Jared Leto irriconoscibile. FOTO

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.