A- A+
Cronache
Sara Tommasi e il film porno: via al processo, Berlusconi testimone

Conto alla rovescia per il via, presso la terza sezione penale del tribunale di Salerno, al processo per il presunto stupro di gruppo ai danni della soubrette Sara Tommasi. Mercoledì 26 febbraio si partirà con la costituzione delle parti e l’ammissione dei mezzi di prova.

La vicenda si riferisce a "Confessioni private", il film hard girato in un agriturismo di Buccino, che, secondo l’accusa, la Tommasi avrebbe interpretato in condizioni di difficoltà psicologica e sotto l’effetto di droghe. Il processo è destinato a fare rumore anche perché nella lista dei testimoni che saranno chiamati a deporre figura anche il nome di Silvio Berlusconi. La presenza in aula del Cavaliere è prevista per il 10 aprile. Il leader di Forza Italia sarebbe persona informata sui fatti per la circostanza secondo la quale Sara Tommasi partecipava alle notti di Arcore...

tommasiSara Tommasi, nuovo selfie hot su TwitterGuarda la gallery

CASO LAUDATI
L'ex procuratore di Bari (oggi in servizio alla Procura generale presso la Corte d'appello di Roma) Antonio Laudati e' stato rinviato a giudizio dal gup di Lecce Cinzia Vergine. Il magistrato non era presente alla lettura del dispositivo, reso noto al termine di una camera di Consiglio durata 4 ore. Secondo la Procura di Lecce, Laudati avrebbe rallentato le inchieste baresi sulle escort portate da Giampaolo Tarantini nelle residenze dell'ex premier Silvio Berlusconi e, per questo motivo, e' stato chiamato a rispondere delle accuse di abuso d'ufficio e favoreggiamento personale nei confronti di Tarantini. Il capo d'imputazione e' stato formulato dal procuratore di Lecce, Cataldo Motta, e dall'aggiunto Antonio De Donno, in seguito a una denuncia effettuata dall'allora pm Giuseppe Scelsi e a un esposto anonimo giunto nella Procura salentina.

Le indagini sono state aperte nell'estate 2011 e chiuse una prima volta nel settembre dell'anno successivo. All'esito dell'interrogatorio dello stesso Laudati, i colleghi leccesi hanno disposto un supplemento di indagini e inviato un secondo avviso di conclusione degli accertamenti nel febbraio 2013, a cui e' seguito un nuovo tentativo di discolparsi da parte dell' ex procuratore di Bari e poi la richiesta di rinvio a giudizio formulata da Motta e De Donno. Una parte dell'inchiesta a carico di Laudati, relativa a quattro capi di imputazione (abuso d'ufficio, violenza privata e favoreggiamento per Tarantini) e' stata invece stralciata nel settembre 2012 e poi archiviata dal gip Vincenzo Brancato a gennaio dell'anno successivo. Nel fascicolo d'inchiesta relativo ai presunti illeciti commessi nella gestione delle escort baresi comparivano anche i nomi dell'ex pm (oggi in servizio alla Procura generale di Bari) Giuseppe Scelsi, dell'ex pm Desiree Digeronimo (in servizio alla Procura di Roma) e di sei giornalisti.

La posizione della Digeronimo, indagata per abuso d'ufficio, e' stata archiviata nel gennaio dell'anno scorso, cosi' come sono stati archiviati alcuni capi d'imputazione relativi a Scelsi, a cui viene ora contestata solo un'ipotesi di abuso d'ufficio per avere illecitamente intercettato la collega Digeronimo e l'amica Paola D'Aprile nell'ambito di un'inchiesta sulla sanita'. Scelsi ha chiesto e ottenuto di essere giudicato con il rito abbreviato, che si svolgera' davanti al gup Cinzia Vergine a partire dal 27 marzo. Scelsi compare come parte offesa nel procedimento a carico di Laudati ma non si e' costituito parte civile. La Digeronimo, invece, si e' costituita parte civile contro Laudati e contro Scelsi (contro quest'ultimo anche Paola D'Aprile) ed entrambe hanno chiamato la Presidenza del Consiglio dei ministri a rispondere del comportamento di Scelsi in qualita' di responsabile civile. L'ex procuratore capo si e' invece costituito parte civile contro sei giornalisti accusati di diffamazione, che sono stati ugualmente rinviati a giudizio. Il processo iniziera' il 5 maggio davanti alla seconda sezione penale del Tribunale di Lecce.

Tags:
sara tommasipornoprocesso
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.