A- A+
Cronache
Reato di tortura, Tonelli (Sap): "Manifesto ideologico contro la Polizia"

“Chi invoca l'approvazione del reato di tortura, con pene maggiorate nel caso in cui a commetterlo siano dei Pubblici Ufficiali, fa riferimento a normative sovranazionali che troppo spesso non tengono in considerazione i cittadini e i lavoratori”. Così in una nota Gianni Tonelli, Segretario Generale del Sap. “Quello del reato di tortura è un ddl 'diabolico' che non solo, come più volte abbiamo sottolineato, renderebbe impossibile agli agenti lo svolgimento del proprio lavoro – continua Tonelli - ma andrebbe anche ad aumentare a dismisura la pressione psicologica che sarebbero costretti a sopportare. Questo progetto di riforma esporrebbe le Forze dell'Ordine al ricatto da parte della delinquenza e della criminalità. Siamo ancora in tempo per fermarlo e per far sì che gli agenti non vengano criminalizzati vedendo messa costantemente in dubbio la propria credibilità e la propria affidabilità. Il Sap, come in più occasioni ha ribadito, è d'accordo nel punire i comportamenti di tortura; nell'ordinamento italiano, infatti, sono sanzionati il sequestro di persona, quello di violenza privata, le lesioni dolose, l'abuso d'ufficio e molti altri ancora. Il reato di tortura, invece, sotto mentite spoglie, è un manifesto ideologico contro le Forze dell'ordine e contro tutta la brava gente di questo Paese, abbandonata al proprio destino che invece, come in ogni democrazia, ha il pieno diritto alla sicurezza”.

Tags:
reato di tortura tonelli polizia
Loading...

i più visti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Citroen rinnova la gamma del Berlingo

Citroen rinnova la gamma del Berlingo


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.