A- A+
Cronache
Taranto Manifestazione (3)

Sono 30mila, secondo gli organizzatori, i partecipanti alla marcia nazionale per la vita partita dal Colosseo. A prenderne parte istituti religiosi, parrocchie e associazioni laicali pro-life. Che hanno scelto la data che coincide con il 36esimo anniversario dell'uccisione di Giorgiana Masi, la giovane studentessa che nel 1977 era in piazza per celebrare la vittoria del referendum sul divorzio. Quest'anno una serie di sigle legate a collettivi autorganizzati e al movimento femminista voleva ricordarla durante un corteo "contro i femminicidi e per la libertà delle donne" che però non è stato autorizzato.

In testa alla manifestazione, dietro lo striscione con su scritto 'Marcia nazionale per la Vita' anche il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. ''E' un segnale di grande sensibilità questa manifestazione - ha detto - perché al Colosseo si manifesta contro la pena di morte e quindi non si può non dire 'no' alla strage degli innocenti. Sarebbe giusto attuare la legge 194 nella parte in cui si propone di aiutare le donne a non abortire per dare una mano a chi è in difficoltà. Penso che il governo non debba intervenire su questi temi, vista anche la sua natura bipartisan, ma debba lasciare al Parlamento e alle commissioni il dibattito. Se si è contro la pena di morte non è possibile non schierarsi contro gli attacchi alla vita innocente che derivano dall'aborto e dall'eutanasia". E sulla tutela delle coppie omosessuali, Alemanno ha aggiunto che ''bisogna difendere la libertà di tutti ma la famiglia, così come sancita dalla Costituzione, è un'altra cosa''.

La marcia nazionale per la Vita, partita dal Colosseo, arriva fino a Castel Sant'Angelo. Alla terza edizione, ha rilevanza mondiale e per questo questo sono presenti molte delegazioni straniere, tra cui Jeanne Monahan, presidente della imponente e storica March for Life di Washington. Tutti hanno ribadito l'importanza di lottare in tutto il mondo contro l'aborto in spirito di unità. Presenti il cardinale Burke e numerosi parlamentari, tra cui Maurizio Sacconi, Giorgia Meloni, Carlo Giovanardi e Maurizio Gasparri, vicepresidente Pdl del Senato, che ha spiegato la sua partecipazione alla marcia "per ribadire una chiara scelta di campo. Difendere la vita dal concepimento al suo termine naturale è un dovere delle istituzioni ad ogni livello. Così come lo è il sostegno alla famiglia, attraverso politiche sociali, economiche e fiscali. In un momento di grande incertezza una iniziativa come questa di Roma assume un significato ancora più importante". Prima della partenza ha preso la parola la portavoce della Marcia, Virginia Coda Nunziante, che ha ricordato come "la lotta a favore della vita è anche a difesa dell'intera società, sottoposta a un'enorme e spaventosa crisi valoriale".
 

Tags:
romamarcia per la vita
in evidenza
Paragone, picconate a Burioni "Ti ho denunciato e...". VIDEO

Politica

Paragone, picconate a Burioni
"Ti ho denunciato e...". VIDEO

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.