Sarah, giallo sul caricabatteria scomparso

Martedì, 7 settembre 2010 - 18:50:00

Il caricabatteria del telefonino di Sarah Scazzi non si trova. Lo hanno cercato, ieri pomeriggio, i carabinieri del Reparto operativo che, in tre momenti successivi, sono andati a casa della ragazza, in vico secondo Verdi.
Accolti da mamma Concetta, i militari in borghese diretti dal capitano Nicola Abbasciano hanno rovistato nei cassetti, cercato sulle mensole e tra i libri della 15enne scomparsa ormai da dodici giorni. Del caricabatteria non c’è traccia. Perché? La prima domanda che si pongono gli inquirenti è prorprio questa.



sarah 2
Sarah (da la Gazzetta del Mezzogiorno)

Sarah potrebbe averlo portato con sé nello zainetto insieme con il telo da mare. Ma se doveva andare, appunto, al mare con la cugina Sabrina che l’attendeva in via Grazia Deledda, che motivo avrebbe avuto la 15enne per infilare nella borsa il caricabatteria?

Il fatto che l’alimentatore non si trovi alimenta i dubbi di chi crede in una fuga volontaria.  ìSarah, non ha mai fatto mistero di voler fuggire al più presto da Avetrana (nel suo test di ingresso a scuola aveva scritto: "non vedo l’ora di andare via"). E anche se non basta la mancanza di un caricabatterie da telefonino a legittimare da sola questa ipotesi, Sarah non avrebbe portato con se null’altro oltre ad un telo da mare e, per esempio, nemmeno un centesimo o un documento di riconoscimento. La sua carta di identità, infatti, è rimasta in fondo ad un cassetto. La ragazzina, che come più volte confermato anche dai parenti, ascoltava spesso la musica sul cellulare, forse temeva che l’apparecchio si scaricasse e, per questo, avrebbe potuto mettere in borsa anche l’alimentatore.

 



LE IMMAGINI

TEMA- Le insoddisfazioni e i tormenti dell'adolescenza, la ritrosia a rispettare le regole, tipica dei suoi 15 anni, e le piccole-grandi incomprensioni quotidiane, hanno compromesso il rapporto madre-figlia. Almeno così sembra a leggere il tema "La mia famiglia e io", pubblicato ieri sul sito del Tgcom. "Non vado molto d'accordo con i miei genitori - scriveva qualche mese fa la ragazzina scomparsa dal 26 agosto -, specialmente con mia madre che si chiama Concetta e ha circa 49 anni. Ci litigo ogni giorno, anche per stupidaggini. Ma su una cosa siamo uguali: tutte e due amiamo molto gli animali. Infatti abbiamo un cane e sei gatti: tre stanno a casa ad Avetrana e tre a casa al mare".

In un altro passaggio del compito Sarah racconta che «mia madre è molto fredda, forse perché è stata adottata da mio nonno Cosimino. Lui mi raccontava sempre delle storielle quando ero più piccola, ma con il passare degli anni ha perso questa abitudine. Mio padre si chiama Giacomo. Ha circa 54 anni e vive a Milano ma scende qui ad Avetrana ad ogni festa. Lui è tutto l'opposto di mia madre. Poi c'è mio fratello Claudio (...) Io sono molto attaccata a lui perché mi ascolta sempre e mi dà dei buoni consigli. (...) Con mio fratello sono molto dolce. Mia madre è testimone di Geova perciò non vuole che io faccia religione a scuola. Il mio sogno è comprare una grandissima casa e portarci dentro tutti gli animali abbandonati per le strade perché mi dispiace vederli così"

L'APPELLO- Un appello, ieri, l'ha fatto anche sua madre direttamente al presidente Napolitano: «Sono una mamma disperata. Vi supplico, mandate più uomini per cercare la mia Sarah». Il Commissario straordinario del governo per le persone scomparse fa sapere di aver «attivato tutti i canali necessari», gli inquirenti controllano anche il più piccolo dettaglio. Eppure niente: dove c'era Sarah c'è soltanto il vuoto, come il posto in prima fila della sua classe, la II A dell'Alberghiero di Maruggio. Ieri il nuovo anno scolastico è partito dalla sua assenza. Il prof ha chiamato il suo nome facendo l'appello. Ed è stato vuoto una volta ancora.


 


 

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA