A- A+
Cronache
Huang Aguilar

Le perquisizioni nella palestra dell'orrore di Bilbao hanno portato alla luce alcune realtà sconvolgenti: resti e frammenti di ossa "presumibilmente umane" appartenenti a "uno o vari cadaveri" sono stati ritrovati nella Zen 4 di Juan Carlos Aguilar. Il noto maestro di arti marziali (nome d'arte Huang C. Aguilar) era stato arrestato domenica come presunto autore di tentato omicidio nei confronti di una prostituta africana (aggressione con torture poi confessata), ricoverata in coma in ospedale.

Uno scandalo da cronaca nera che a investito non uno qualunque, ma un tre volte campione mondiale di kung fu e otto volte campione spagnolo. Si tratta del primo maestro occidentale riconosciuto di shaolin, filosofo dello di yin e yang, dello zen, che girava con la tunica arancione del Dalai Lama. Il 47enne era anche una stella della televisione dopo essersi esibito nelle situazioni più estreme: dalla camminata sulle braci alla lingua passata sul ferro rovente o la capicità di rompere bottiglie con le dita.

Il sospetto degli inquirenti era che il "monaco" di Bilbao potesse essere un serial killer. Quindi la successiva confessione raccontata con totale serenità: “Settimana scorsa ne ho uccisa un’altra”. Da qui le ricerche degli agenti della polizia scientifica per trovare eventuali resti di ulteriori possibili vittime. E dire che sulla sua pagina web si leggeva... "Sono solo un essere umano che cerca la liberazione, la conoscenza e l’illuminazione. Per ottenerlo c’è una sola via: lo studio. Quindi la riflessione, quindi… la vita".

LE LEZIONI DI ARTI MARZIALI CHE DAVA IN VIDEO IL MAESTRO SHAOLIN

Tags:
maestro shaolin
in evidenza
Noemi-Totti, le voci di un bebè Misteriosa trasferta in yacht

La nuova fiamma - FOTO

Noemi-Totti, le voci di un bebè
Misteriosa trasferta in yacht


in vetrina
Bianchi, presentata la nuova gamma di biciclette e-Vertic

Bianchi, presentata la nuova gamma di biciclette e-Vertic





casa, immobiliare
motori
Cesare Fiorio Destriero: un successo indimenticabile

Cesare Fiorio Destriero: un successo indimenticabile


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.