A- A+
Cronache

Nella giornata di ieri quasi tutta l'Italia è stata interessata dal passaggio della prima perturbazione dell'anno che ha portato piogge soprattutto al Nord, sulle regioni tirreniche e sulla Sardegna. La neve è caduta sulle Alpi e sull'Appennino ligure ed emiliano fino a quote collinari, ma è scesa fin quasi in pianura sul parmense e sul piacentino. Per le regioni settentrionali si è trattato di una normale giornata invernale: una breve parentesi che si è aperta a seguito di un periodo mite iniziato da metà dicembre e che si chiuderà già domani perché da ovest incalzerà un rapido e duraturo miglioramento del tempo.

sinottica epifania

Secondo gli ultimi aggiornamenti dei modelli in uso presso il Centro www.meteogiuliacci.it, su Spagna, Portogallo e Francia, infatti, si organizzerà una struttura di alta pressione che, assumendo una forma a campana, devierà il flusso delle piovose perturbazioni atlantiche verso le alte latitudini (vedi figura). Sul Mediterraneo centro-occidentale e sull'Italia il tempo nei prossimi giorni sarà quindi caratterizzato da una prevalenza di cielo sereno e da temperature particolarmente miti per questa stagione, su valori che si porteranno al di sopra della media del periodo anche grazie all'arrivo di aria più calda dal Nord Africa: si prevedono massime fino a 15-16 gradi al Centro e fino a 18-19 gradi al Sud e sulle due Isole Maggiori. L'aria fredda ed il tempo prettamente invernale interesseranno invece l'Europa orientale, dalla Russia fino alla Turchia ed al Mediterraneo orientale.

Anche per il week-end dell'Epifania, quindi, il bel tempo la farà da padrone dalle Alpi alla Sicilia, eccetto al Nord, sulle pianure interne e nelle valli del Centro dove il sole, per farsi vedere, dovrà riuscire a dissolvere la nebbia che si formerà proprio grazie al ripristino delle condizioni anticicloniche. Questa fase, probabilmente, è destinata a durare fino a mercoledì prossimo, 9 gennaio, quando le correnti perturbate atlantiche dovrebbero riuscire a smantellare la campana anticiclonica. A seguire, un graduale calo delle temperature e forse, intorno a metà mese, l'inverno potrebbe tornare a farci visita con una nuova ondata di freddo, ancora tutta da valutare. Vi terremo aggiornati.

Tags:
miteclimaperiodo

i più visti




casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.