A- A+
Cronache

Sara' attivo dal 14 febbraio il primo ambulatorio in Sicilia, in un ospedale pubblico, dedicato ai transessuali. Si chiamera' "Ambulatorio per l'equita' di genere", e nascera' nell'unita' operativa di Ostetricia e Ginecologia del Civico di Palermo, diretta da Luigi Alio. Sara' in funzione il secondo e il quarto giovedi' di ogni mese dalle 15 alle 18. L'ambulatorio si occupera' di seguire i transessuali gia' operati, ma anche coloro che ancora non sono stati sottoposti all'intervento per il cambiamento di sesso. Seguira' i pazienti in maniera globale con una particolare attenzione alla prevenzione e alla cura delle malattie sessualmente trasmesse.

"Con l'apertura del nuovo servizio andiamo a coprire un vuoto istituzionale pubblico- sottolinea Alio - il progetto nasce dalle esigenze che riscontriamo da anni nel vissuto quotidiano dei transessuali che si rivolgono al nostro pronto soccorso ginecologico. Adesso istituzionalizziamo questo percorso con orari e giorni prestabiliti in uno spazio dedicato, riservandoci di estendere i giorni di ricevimento sulla base delle richieste di visite che riceveremo". Per informazioni e per le prenotazioni e' gia' possibile contattare gli operatori al numero di telefono 091 6662507 dalle 9 alle 12, dal lunedi' al venerdi'.

Tags:
siciliatransambulatorio

i più visti




casa, immobiliare
motori
Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella

Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.