A- A+
Cronache

 
L'incubo era cominciato quattro anni fa, in Iraq, quando Brendan Marrocco, un militare di fanteria statunitense di 22 anni, rimase vittima di un attentato con un micidiale ordigno esplosivo. Brendan fu il primo soldato di quella guerra a sopravvivere dopo l'amputazione dei quattro arti. Sei settimane fa al Johns Hopkins Hospital di Baltimora è stato sottoposto a un doppio trapianto di braccia, un delicatissimo intervento durato 13 ore che ha richiesto il collegamento di ossa, vasi sanguigni, tendini, nervi, muscoli e pelle.

Nei giorni successivi è stato anche sottoposto a un'infusione di midollo osseo, preso dalla spina dorsale del donatore deceduto in un incidente, per scongiurare il rigetto evitando farmaci che potrebbe causare complicazioni come infezioni e danneggiamento di organi interni. "Brendan Marocco - ha spiegato il capo dell'équipe chirurgica Andrew Lee nel corso di una conferenza stampa - ha perso entrambe le braccia e le gambe servendo il nostro Paese". Brendan è una delle sette persone che hanno subito negli Stati Uniti un intervento simile andato a buon fine ed è stato scelto per la sua straordinaria determinazione.

Secondo i medici, è un giovane con eccezionali doti di speranza nel futuro e di positiva ostinazione. Qualità indispensabili perché, dopo l'intervento ad altissimo rischio, passerà i prossimi tre anni sei ore al giorno, tutti i giorni, a seguire un'estenuante terapia di recupero, nella speranza di scongiurare un sempre possibile rigetto. Con entrambe le braccia coperte di gessi e tutori e una t-shirt kaki con il motto "Stai calmo e tieni duro", Brendan ha partecipato alla conferenza stampa dopo l'intervento esprimendo un entusiasmo e una forza contagiosi.

"Da quando sono rimasto ferito, mi sono sempre considerato normale. Ho sempre odiato la parola "handicap". Non mi sono mai sentito un handicappato. Non vedo l'ora di potere realizzare tutte le cose che avrei voluto fare in questi quattro anni, tutto quello che facevo prima di essere ferito".Uno dei primo obiettivi di Brendan è quello di partecipare a una maratona di hand bike. Brendan ci conta: "Keep calm and chive on"...

Tags:
soldatotrapiantobraccia

i più visti




casa, immobiliare
motori
Ford Bronco sbarca in Europa

Ford Bronco sbarca in Europa


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.