A- A+
Cronache

di Pietro Mancini

Agli arresti, ovviamente nelle rispettive, comode abitazioni, e per periodi tutt'altro che lunghi, gli 11 alti funzionari della Polizia di Stato, ritenuti i responsabili della cosiddetta "macelleria messicana". I fattacci risalgono a ben 13 anni fa, alla fine del vertice "G8" a Genova, e si verificarono nella scuola A.Diaz, dove erano stati portati i contestatori. Fu nascosta una bottiglia molotov nei locali dell'istituto da un poliziotto. Dura lex sed lex. Ma stangata tutt'altro che severa, grazie alle prescrizioni e agli indultoni della premiata coppia Mastella- Manconi, ministro e vice del governo Prodi. Quella vicenda squalificò l'Italia, cosi' come fu molto, e non a torto, discussa, la gestione del Viminale di un ministro, il forzista Scajola. Il notabile ex DC a cui, a sua insaputa, avevano comprato un atticone vista Colosseo...E che diede di "rompicoglioni" al prof Marco Biagi, massacrato- mentre rientrava, in bicicletta, a casa sua, a Bologna- dalle BR ! I poliziotti arrestati tengono famiglia e, prima delle botte di Genova, erano stati bravi contro i malviventi ? Non facciamola lunga con il solito italico buonismo ! E ricordiamo le botte selvagge, i pestaggi scientifici ai manifestanti anti-G8 e il cronista inglese, Mark Covell, finito in coma.... Per gli alti papaveri- gli altissimi l'hanno fatta franca...- della Polizia di Stato, "niet" squallide celle. Ma domiciliari. Qualcun altro in cella- ridotto in condizioni peggiori dei manifestanti di Genova- c'è stato e non ne è mai uscito. Il nome ? Stefano ? Il cognome ? Purtroppo per lui, Cucchi e non Ligresti...

Tags:
g8 di genova
in evidenza
Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

"Ci sarà anche Maxi Lopez"

Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra





motori
Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.