A- A+
Cronache
Suicidi causati dalla crisi, governo querelato: "altissima priorità"

di Giuseppe Iudici

La class action di cittadini continua a infierire colpi contro il governo, dopo l'evento su facebook (https://www.facebook.com/events/187052464835335/?source=1) circa 50.000 querele sono state depositate alle stazioni dei carabinieri di tutta Italia con l'accusa di "ISTIGAZIONE AL SUICIDIO ART 580 C..P" contro le ultime due legislature e a seguire la Polibortone di AN e il sindaco di Abano che si aggiungono con simile iniziativa. Risultato e' inaspettato: La procura di Padova apre il fascicolo e da fonti certe le tante querele vengono classificate "H 40 ALTISSIMA PRIORITA'" dalle stazioni dei carabinieri ,e da fonti attendibili, e trattiamo la notizia come UFFICIOSA, il comando generale dei carabinieri di Roma manda agli esponenti dei ultimi due governi un AVVISO DI GARANZIA chiedendo loro i dati del legale rappresentante. La notizia qualora fosse vera, viene data in face su evento e infiamma gli animi dei cittadini che confidano nella giustizia come unica arma per rispondere alla indifferenza delle istituzioni nei confronti delle famiglie colpite dalla crisi . Il comitato 580 composto da cinque cittadini allargano il numero dei organizzatori a otto componenti per la mole di lavoro che sono prestati ogni giorno a svolgere considerando il gran numero dei partecipanti e il fatto che semplici cittadini reagiscano in massa e' sicuramente il quadro di disperazione e tollerabilita' raggiunto scegliendo la GIUSTIZIA , per ora, come arma di far emergere i loro diritti e disposti ad azioni di massa per far sentire la loro voce, non per ultimo invitano tutti i cittadini, associazioni, movimenti ad unirsi senza nominarsi LEADER visto il fallimento di altre manifestazioni che dopo il protagonismo di qualcuno ha frammentato e diviso la gente che con i loro presidi cominciano ad avvicinarsi al comitato 580. Altra notizia importante la troverete su evento in questi giorni, oltre ad una conferenza stampa che verra' fatta AL SENATO martedi 18 febbraio nella sala Nassiriya, verra' sferrata la seconda querela che i cittadini indicano come fondamentale e per chi volesse sapere chi , questa volta, e' stato indicato si invita a seguire su face l'evento perche' in queste ore verra' pubblicata. Avevo gia' detto in precedenti articoli che questa sarebbe stata una storia a PUNTATE e pare che non esitano a fermarsi per ora, anzi diventano sempre piu' uniti e di gran numero e se continua cosi' il passo a creare una loro forza politica e' breve. Un messaggio chiaro bisogna darlo ai cittadini:NON SUICIDATEVI ed unitevi a chi come Voi e' in difficolta', i problemi diventa difficile risolverli da soli ma se si e' insieme ad altri tutto si puo' risolvere. Il pensiero oggi va' alle vittime della crisi , eravate soli ad affrontare macigni senza STATO, oggi c'e' qualcuno che ha deciso di vivere reagendo.

Tags:
auicidigovernoquerela
in evidenza
Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

Wanda Nara.... che foto

Heidi Klum reggiseno via in barca
Diletta Leotta da sogno in vacanza

i più visti
in vetrina
Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia





casa, immobiliare
motori
Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia

Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.