A- A+
Cronache

I bagni dell'antica brasserie Hurliman di Zurigo offrono una meravigliosa vista sulla città. E spesso è capitato che delle coppiette ci si barrichino per cedere alle effusioni. Ora delle telecamere dovrebbero raffreddare anche i più arditi. Tutta la zona del locale è stata messa sotto sorveglianza video. 

shard apeA Londra scoppia la moda del sesso sul grattacielo Guarda la gallery

Una nuova segnaletica spiega ai clienti il motivo di questi controlli elettronici: niente cellulari, niente foto, niente sesso, indica chiaramente il cartello. "E' sconvolgente, molte persone non hanno ritegno e le abbiamo trovate mentre si stavano baciando in bagno", spiega Roger Bernet, il direttore del locale.

Il personale di sorveglianza doveva regolarmente intervenire per bloccare le coppie. Molte di loro non si accontentano neppure dei baci... Il fenomeno non tocca solo questo locale. La società Aqua-Spa-Resorts Sa, ha installato lo stesso tipo di telecamere anche in altri locali di Zurigo.   

Sono tanti i gestori di locali svizzeri che segnalano di aver avuto problemi con coppie troppo "affettuose". Insomma, il sesso in pubblico sembra ormai essere diventato una moda possibile da fermare solo con un occhio elettronico. Basterà per spegnere i bollenti ardori? 

 

 

 

Tags:
sessobagni pubblicitelecamere

i più visti




casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.