A- A+
Cronache
Distrofia muscolare, nuove speranze dalla terapia cellulare

Si aprono nuove speranze per i malati di distrofia muscolare. Uno studio realizzato dal team di Elisabetta Dejana dell’IFOM, dall’Università degli Studi di Milano, in collaborazione con il San Raffaele e l’University College di Londra, descrive un meccanismo finora sconosciuto in grado di convogliare particolari cellule staminali (progenitrici del muscolo scheletrico) direttamente sul muscolo danneggiato e riparare con maggiore efficienza il danno causato dalla patologia che, nella sua forma più comune detta distrofia muscolare di Duchenne, interessa un bambino maschio ogni 3500 nati.

La distrofia muscolare porta a una progressiva e inesorabile degenerazione del tessuto muscolare scheletrico con difficoltà crescenti nella deambulazione fino all’immobilità e alla morte prematura per complicanze cardiorespiratorie. Le cure disponibili attualmente sono rese non sempre efficaci a causa della difficoltà delle cellule sane trapiantate di raggiungere il muscolo danneggiato.

Lo studio dell’IFOM - mirato a modulare l’attività e il ruolo di una speciale proteina- ha viceversa identificato un nuovo meccanismo d’azione finora sconosciuto in grado di aumentare il flusso delle cellule riparatrici garantendo così il raggiungimento dell’obiettivo. Lo studio è stato pubblicato su EMBO Moleculare Medicine,una delle più prestigiose riviste di biomedicina.

Ludovica Manusardi

Tags:
bersaglioterapia cellularedistrofie muscolari
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.