A- A+
Cronache

Una donna ha ucciso la figlia di un anno e mezzo e poi si e' suicidiata. La tragedia si e' verificata in un appartamento di viale Giulio Cesare, a Bergamo. A capire che era successo qualcosa e' stato il suocero, che nel tardo pomeriggio di ieri ha cercato di contattare la nuora, ma il telefono squillava a vuoto. Cosi' ha avvisato il figlio che si trovava a Riva del Garda a un congresso dentistico.

L'uomo e' subito tornato a Bergamo, ha tentato di entrare in casa senza riuscirci perche' la porta era chiusa a chiave. Cosi' ha avvisato i vigili del fuoco, che poco prima delle 21 sono riusciti a passare dalla porta finestra del balcone, rimasta aperta. Sono cosi' stati trovati, nella camera da letto della bimba, i cadaveri della donna, di 36 anni, e della figlioletta di un anno e mezzo.

Da una prima ricostruzione della polizia pare che la donna abbia prima ucciso la bimba a coltellate e poi si sia suicidata tagliandosi la gola.

Stando a quanto riferisce Bergamonews.it, la donna sarebbe Alessia Olimpo, 36 anni, mentre il marito. Alberto Calderoli, è nipote del senatore leghista.

Tags:
bergamotragedia
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.