A- A+
Cronache
AMBULANZA

Ancora un dramma in Val di Fiemme, questa volta per una valanga: sono stati individuati ieri sera i corpi senza vita di due alpinisti trentini morti sotto una valanga staccatasi nella zona di Molina di Fiemme, in val Cadino. I due scialpinisti sepolti dalla neve sono Claudio Ventura, 48 anni, poliziotto del Nucleo Cinofilo alla scuola Alpina della Polizia di Stato di Moena (Tn), e l'amico di escursioni Antonio Gianmoena, 43 anni, titolare di un'officina meccanica, entrambi fiemmesi.

L'allarme agli uomini del Soccorso alpino del Trentino e' stato lanciato alle 20 dai familiari dei due alpinisti, preoccupati per il loro mancato rientro. I soccorritori, intervenuti a circa 1.950 metri, hanno trovato le salme prima grazie ad uno sci che spuntava dal cumulo di neve, poi tramite i rilevatori Arva, la strumentazione digitale che i due prudenti ed esperti montanari avevano nello zaino, proprio per essere individuati nei casi di emergenza caduta neve. I due corpi verranno recuperati nelle prime ore di questa mattina, tramite l'elicottero dei Vigili del Fuoco. Le procedure di recupero di ieri notte sono state precauzionalmente sospese per non mettere a repentaglio la sicurezza delle squadre di intervento, giunte sul posto assieme alle forze dell'ordine.
 

I due sci-alpinisti erano partiti ieri mattina da Ponte delle Stue, diretti verso la valle delle Stue. L'ultima volta che i familiari li hanno sentiti risale alle 11 del mattino, quando i due erano giunti a Cima Becco. Ventura e Gianmoena sono stati travolti ed uccisi dalla massa di neve mentre camminavano sopra la localita' Lago delle Buse. A poche ore dalla disgrazia della motoslitta del Cermis, dunque, un nuovo evento luttuoso ha funestato la Valle di Fiemme.

Tags:
valangamortiscialpinismo

i più visti




casa, immobiliare
motori
Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.