A- A+
Cronache

Aveva apostrofato le vicine di casa chiamandole "terrone" durante una lite per un posto auto. L'uomo, un pensionato 64enne residente a Besozzo (Varese), è stato condannato a risarcirle. Il giudice Davide Alvigini lo ha riconosciuto colpevole di ingiuria aggravata da discriminazione razziale: ora dovrà pagare una sanzione da 400 a 2000 euro. L'episodio risale al 2005, quando madre e figlia, originarie di Salerno, avevano querelato l'uomo per gli epiteti espressi durante una lite di vicinato. Secondo il pm Francesca Rombolà, che ha contestato l'aggravante della discriminazione razziale, l'intento dell'imputato era quello di classificare le vicine come appartenenti a una razza inferiore.

 

benvenuti al sud ape
Un'immagine tratta da Benvenuti al Sud di Luca Miniero
Tags:
vareseterronerazzismo

i più visti




casa, immobiliare
motori
Ford Bronco sbarca in Europa

Ford Bronco sbarca in Europa


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.