A- A+
Cronache

 

SCUOLABUS

Francesco ha 38 anni ed è precario. Mantenere i suoi due figli, e il terzo che è in arrivo, è diventato quasi impossibile. Per questo ha ha pensato a una proposta choc: “Vendo il mio voto per pagare l’accompagnatore dello scuolabus dei miei figli“. “Solo così, almeno per una volta, il mio voto sarà davvero utile”,

Lo scuolabus che porta a scuola i suoi figli non ha più un accompagnatore perché non ci sono abbastanza soldi nelle casse del comune. Un esempio di come, coi tagli alla spesa pubblica, molti servizi nei piccoli comuni finiscono azzerati, in barba alla sicurezza e ai bisogni della cittadinanza.

Il suo paese, Sciavi d'Abruzzo, è il più alto in provincia di Chieti con i suoi 1.168 metri sul livello del mare e poco meno di mille abitanti. Ogni giorno, scrive bliz quotidiano, i bambini per frequentare le lezioni sono costretti a recarsi con lo scuolabus a Castiglione Messer Marino. Otto chilometri all’andata e altrettanti al ritorno su strade di montagne tortuose e dissestate e particolarmente pericolose nei giorni di neve, frequentissimi da quelle parti.

Il sindaco Luciano Piluso, ha promesso che presto sullo scuolabus ci sarebbe stato anche l’accompagnatore per gli alunni più piccoli. Dallo scorso agosto però, quando è stata fatta la vana promessa, non si è ancora visto nessuno. “Con il ricavato, che girerei totalmente al Municipio, finalmente si potrebbe pagare l’accompagnatore per i bimbi delle scuole di Schiavi”.

Ma quanto vale il suo voto? Il papà è parla chiaro: vuole un mese di stipendio da onorevole. In questo modo riuscirebbe a risolvere i problemi  della scuola dei suoi figli.

Tags:
scuolabusvotofiglio

i più visti




casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.