A- A+
Cronache

 

yara 1

"Non c'è stata carenza di collaborazione o di notizie" tra inquirenti e la famiglia di Yara Gambirasio, lo scrive il procuratore generale di Brescia Guido Papalia, rispondendo al presidente Napolitano. Il presidente Iaveva sollecitato informazioni sulla vicenda dopo l'accorata lettera della madre di Yara. Era stata la stessa Maura Panarese, a scrivere a Giorgio Napolitano, lamentandosi di una scarsa collaborazione da parte della Procura di Bergamo nelle indagini con il legale e il genetista nominati dai famigliari.

La lettera, dello scorso 11 dicembre, a firma del segretario generale della Presidenza, Donato Marra, al pg, preso atto delle lamentele di Maura Panarese, concludeva: "Sarò grato se, nell'ovvio rispetto della normativa vigente in materia, vorrà fornire ogni utile e consentita notizia sulla vicenda giudiziaria". Un invito, quindi, al procuratore generale di Brescia, che "sorveglia" tutte le indagini nel distretto di Corte d'appello, a fornire al Quirinale ragguagli sull'effettiva esistenza di questa incomprensione tra parte offesa e inquirenti.

Per il Pg, che ha raccolto informazioni dal procuratore di Bergamo, Francesco Dettori, e dal pm titolare dell'inchiesta, Letizia Ruggeri, questa carenza non c'è stata: "I colleghi di Bergamo - ha spiegato Papalia - mi hanno assicurato che tutte le informazioni possibili sono state fornite alla famiglia Gambirasio e di essere sempre disposti ad accogliere i suggerimenti della famiglia. Così come mi hanno assicurato come prosegue l'impegno nelle indagini che non è mai venuto meno".

Tags:
yaranapolitanopmbrembate

i più visti




casa, immobiliare
motori
BMW M3 Touring: la supersportiva per tutti i giorni

BMW M3 Touring: la supersportiva per tutti i giorni


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.