A- A+
Culture

 

Era nato a Cirié, in provincia di Torino, nel '54, ed era malato da tempo. Il mondo della cultura è in lutto per la morte dello scrittore Ugo Riccarelli, premio Strega nel 2004 con Il dolore perfetto e nella cinquina del premio Campiello 2013 con 'Lamore graffia il mondo.

Figlio di genitori di origini toscane, Riccarelli ha frequentato la Facoltà di Filosofia presso l'Università degli Studi di Torino. Ha lavorato all'ufficio stampa del Comune di Pisa e ora viveva e lavorava a Roma.

Il giornalista del Corriere della Sera Luca Mastrantonio, sul suo blog, lo ricorda così: "(...) Ho avuto la fortuna di conoscerlo dopo un’intervista per una trasmissioen di Radio24, Time out, dedicata ai ghost-writer, dove Riccarelli, che è stato scrittore-fantasma di Veltroni, raccontava di aver scritto la lettera al Papa per Veltroni. Della sconfitta politica si prendeva solo “l’1 per cento di responsabilità. Io e Diego Novelli scrivevamo i discorsi, ma la responsabilità culturale e politica era di Veltroni”. La vittoria allo Strega, dicevano i maligni, era stata facilitata dai rapporti con Veltroni. “Per come funziona lo Strega – raccontò – devo ringraziare la Mondadori”. La famiglia Berlusconi? “No, la casa editrice” (...)".
 

Tags:
ugo riccarelli
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Intervista alla moglie di Amendola

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.