A- A+
Culture
Al cinema "Storia di una ladra di libri": la recensione

di Stefania Pizzi

Dal oggi è in sala Storia di una ladra di libri del britannico quasi esordiente Brian Percival, tratto dal romanzo La bambina che salvava i libri di Markus Zusak (ed. Frassinelli). Per chi ama vedere e ascoltare le storie raccontate con poeticità, sentimentalismo (in accezione positiva), 131' scorrono in un attimo: ma soprattutto procedono con la stessa fluidità di un libro ben scritto, con stile pulito e tradizionale, ricco di emozioni dalle quali è difficile separarsi, ma che lascia più di una traccia su cui riflettere.


L'amore per la lettura, per i libri, per la parola che si fa salvifica e consolatrice, è la cifra narrativa sulla quale si poggia lo spettatore mentre ammira due grandi attori quali Geoffrey Rush ed Emily Watson, ma soprattutto la quattordicenne canadese Sophie Nélisse (già apprezzata in Monsieur Lazhar del 2011) e Nico Liersch, i due bei protagonisti della storia.


Il loro sguardo, soprattutto quello di Liesel/Sophie, riempie le scene e gran parte del senso del film: è uno sguardo ingenuo, doloroso, profondo e squarciato già da una serie impressionante di abbandoni e perdite. Siamo negli anni della Seconda Guerra Mondiale, del nazismo e di Hitler la cui follia spinge gli abitanti di un piccolo villaggio tedesco, nel quale vivono i due ragazzi, a fare un enorme rogo dei libri proibiti, scomodi e contrari al regime. Liesel e Rudy ne gettano qualcuno senza convinzione, e lo guardano bruciare. Lo devono fare. Col tempo percepiranno e interiorizzeranno, attraverso il loro libero pensiero, che l'obbedienza e il dovere son cose diverse dai movimenti che l'anima e la mente fortunatamente compiono per vivere e in questo caso sopravvivere.


La tragedia della cornice del film resta in secondo piano rispetto alla forza umana che Liesel conquista grazie alla lettura, e che le consentirà di vivere una lunga vita a dispetto e carica di un immenso dolore esistenziale. È questa la forza del messaggio di Storia di una ladra di libri.

 

Tags:
storia di una ladra di libri
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.