A- A+
Culture

 

bandiera svizzera

Al via "La mia Svizzera", un concorso social di scrittura ideato da Svizzera Turismo insieme a Hoepli, Montblanc e Swiss International Airlines. Lo spunto iniziale è stato constatare come la Svizzera sia stata una fonte di ispirazione per molti artisti, pensatori e scienziati. Friedrich Nietzsche, Charles Dickens, Georges Simenon, Hugo Pratt, Freddie Mercury, Arturo Toscanini sono solo alcuni dei personaggi illustri che hanno trovato in Svizzera un contesto fertile per le loro opere e per le loro idee. Con "La mia Svizzera – A colpi di scrittura su piattaforma social", Svizzera Turismo propone ad aspiranti scrittori, appassionati della Confederazione o semplici internauti di lasciarsi ispirare dalla Svizzera e di inserire su www.lamiasvizzera.it i propri pensieri, commenti o impressioni di viaggio. L’obiettivo è raccogliere voti per aggiudicarsi i premi in palio sfruttando le funzioni di condivisione del web. Spazio, quindi, alla creatività ma anche alla capacità di coinvolgere e stupire il popolo della rete che, con il suo voto, contribuirà a determinare il vincitore. Facebook e Twitter saranno il canale da utilizzare per promuovere il proprio talento. Dopo una prima selezione di 30 pensieri in base al numero dei “Votami” ricevuti, si passa a un giudizio qualitativo. Una giuria selezionata – composta dai rappresentanti delle aziende coinvolte e da un esponente della cultura - premierà a settembre i dieci pensieri più significativi valutandone la peculiarità letteraria.

Si può postare in prosa o in rima, in lingua italiana o in dialetto. L’unica regola da seguire è la lunghezza del commento che non deve superare i 125 caratteri. Massima libertà anche per i contenuti. I partecipanti possono ispirarsi a un’esperienza vissuta in prima persona in Svizzera o prendere spunto da fotografie, riproduzioni di quadri, scene di film o testi letterari - legati indirettamente al territorio elvetico - che Svizzera Turismo pubblicherà continuativamente su lamiasvizzera.it e sulla sua pagina Facebook. Immagini e immaginazione prenderanno forma sui social media in un continuo rigenerarsi di contenuti. Il progetto rivela l’approccio innovativo di Svizzera Turismo e dei suoi partner che hanno unito le loro competenze per creare un concorso 2.0 valorizzando l’eredità culturale di artisti e personaggi del XIX e XX secolo. L’obiettivo è far conoscere ai navigatori aspetti meno conosciuti della Svizzera e di sperimentare i canali social in modo divertente e originale.

 

I premi

Ai 10 finalisti verranno assegnati i seguenti premi:

1° classificato: voucher del valore di 4.000 euro, valido per una vacanza in Svizzera.

2° classificato: uno strumento di scrittura Montblanc da collezione (anniversary pen 2006).

3° classificato: due biglietti A/R Milano-Zurigo in Business Class con SWISS.

4° classificato: weekend per due persone al leggendario Kulm-Hotel***** di St. Moritz.

5°-10° classificato: pacchetto libri editi dalla Hoepli del valore di 100 euro.

 

 

Le fasi del concorso

Dal 17 maggio al 5 agosto
Promozione del concorso attraverso Twitter #lamiasvizzera e i canali Facebook di Svizzera Turismo, Hoepli, Montblanc e SWISS.
Inserimento di commenti di massimo 125 caratteri su www.lamiasvizzera.it
Condivisione dei commenti tramite Facebook e votazione su www.lamiasvizzera.it
La classifica dei 30 pensieri più votati è aggiornata costantemente e consultabile sul sito.
5 agosto
Conclusione della votazione online e determinazione dei 30 pensieri più votati.
Selezione dei 10 finalisti da parte della giuria di qualità.
7 settembre
Proclamazione vincitori e assegnazione dei premi.

Tags:
la mia svizzeraconcorso social
in evidenza
Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

"Ci sarà anche Maxi Lopez"

Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra


motori
Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.