A- A+
Culture

 

LO SPECIALE

Scrittori, editori, editor, interviste, recensioni, librerie, e-book, curiosità, retroscena, numeri, anticipazioni... Su Affaritaliani.it tutto (e prima) sull'editoria libraria

zingaretti acer

di Antonio Prudenzano
su Twitter: @PrudenzanoAnton

L'appuntamento è per venerdì 1 febbraio, alle 10.30, nella sala del cinema Nuovo Sacher. Dopo Milano (numeri alla mano la "capitale dell'editoria", reduce dall'edizione "zero" di Bookcity, dove su iniziativa dell'assessore alla Cultura Stefano Boeri in queste settimane si stanno svolgendo una serie di incontri dedicati ai problemi del mondo del libro (qui i particolari sull'appuntamento sul precariato, e qui quelli sull'appuntamento a proposito della crisi delle librerie indipendenti, ndr), anche a Roma esponenti dell'editoria libraria interverranno per far conoscere a Nicola Zingaretti, candidato del centro-sinistra alla Regione Lazio, le condizioni del settore, "duramente colpito dalla crisi e da politiche dissennate a livello regionale e nazionale". All’incontro prenderanno parte gruppi di lettura, scrittori, librai indipendenti, editori e responsabili delle manifestazioni di promozione del libro e della lettura, nonché rappresentanti di associazioni. Gioacchino De Chirico, consulente volontario del comitato elettorale di Zingaretti e promotore dell’iniziativa, al blog Tropico del libro ha dichiarato che "l’editoria è un punto di snodo fondamentale per tutto l’ecosistema culturale", e ha annunciato che, tra gli altri, interverranno gli editori del gruppo Odei e di Elena Stancanelli per Piccoli Maestri.

RAIMO (TQ) - Ci sarà anche Generazione Tq, come annuncia ad Affaritaliani.it lo scrittore Christian Raimo: "Sì, l'esperienza di Tq non si è certo esaurita. Siamo passati alla fase della discussione a quella del fare, che è forse un po' meno evidente. Al teatro Valle, ad esempio, si sta portando avanti un lavoro eccezionale. Quanto all'incontro con Zingaretti, chiederemo trasparenza e cogestione delle politiche culturali a Roma e nel Lazio, oltre alla valorizzazione di quello che già avviene, dal basso, in modo indipendente e autorganizzato. E riguardo all'editoria in particolare, condividiamo la battaglia della Rete dei Redattori Precari".

DEL GIUDICE (PIU' LIBRI PIU' LIBERI) - "Siamo stati invitati anche noi", spiega ad Affaritaliani.it Fabio Del Giudice, direttore di "Più libri più liberi", la fiera della piccola e media editoria giunta all'11esima edizione. "Con Zingaretti abbiamo già lavorato bene fino a quando ha presieduto la Provincia; ora, nel caso venisse eletto in Regione, vorremmo continuare la collaborazione. Nonostante le gravi difficoltà che vive il settore, 'Più libri' ha confermato di essere una manifestazione viva, un'ottima vetrina per l'editoria di qualità. In futuro vorremmo crescere ancora, ma per fare progetti a lungo termine c'è bisogno di certezze sul sostegno economico, e non solo, che la Regione intende offrirci".

LA BATTAGLIA SUGLI SCONTI IN LIBRERIA - "Sicuramente porremo l'attenzione sul tema degli sconti in libreria, e quindi sulla Legge Levi", ci anticipa Daniela Di Sora, fondatrice della casa editrice Voland (che fa parte dei Mulini a Vento e di Odei, che sull'argomento hanno espresso in più occasioni una posizione piuttosto netta).

 

Tags:
nicola zingarettieditoria librariaeditoriacrisi libri

i più visti

casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.