A- A+
Culture
Capitale italiana della Cultura 2022, Volterra in corsa. Le 10 finaliste

Cultura: capitale italiana 2022, Volterra in corsa unica candidata toscana

Volterra batte Pisa: si chiude così il derby fra comune e capoluogo nella competizione per Capitale italiana della Cultura 2022. Volterra è anche l’unico comune toscano a rappresentare la regione, risultando esclusa anche la candidatura di Arezzo. “E’ una grande soddisfazione per la città e per il Comitato, per tutti quelli che in questi mesi hanno portato avanti un lavoro non facile”, commenta il sindaco di Volterra Giacomo Santi. “E’ stato un lavoro che ha coinvolto la città e 52 comuni del territorio che hanno sostenuto la nostra candidatura – prosegue il sindaco -; voglio sottolineare anche la partecipazione dei 21 giovani che con noi hanno scritto il programma, perché noi crediamo nel futuro della cultura”. 

Sentita, ma mai apertamente riconosciuta, nei mesi passati, era stata la competizione tra Volterra e Pisa, accesa anche dal differente colore delle amministrazioni, la prima guidata dal centrosinistra, l’altra dal centrodestra. Volterra aveva ufficializzato la sua candidatura con diversi mesi d’anticipo rispetto al capoluogo, e aveva affidato la stesura del dossier a un grande esperto della materia, Paolo Verri, già direttore della candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019. Pisa si era invece affidata allo storico dell’arte Dario Matteoni, funzionario della Soprintendenza in pensione e direttore dell’Accademia Alma Artis di Pisa.

“Durante questi mesi – spiega Santi – non abbiamo mai detto di essere in competizione con Pisa. Eravamo tutte rivali, diciamo così. Adesso entriamo in una nuova fase molto importante e ci prepariamo per l’audizione del 14 e 15 gennaio”. Volterra unica città della Toscana in corsa per diventare Capitale della Cultura, un dato che il sindaco Santi vuole sottolineare: “C’è un messaggio che parte da noi e che spero possa partire anche dal presidente della Regione Eugenio Giani: spero che tutti i Comuni della Toscana, oltre a quelli che già ci sostengono facciano il tifo per noi”. “Chiediamo al Ministro Franceschini e al presidente della Commissione, Baia Curioni, di convocare quanto prima una riunione tra tutte le città finaliste. Vogliamo proporre di costruire una vera e propria rete di Sindaci per il 2022, con un palinsesto comune che rimandi da una città all’altra e che possa coinvolgere anche le città che non sono arrivate in finale: vogliamo superare l’Italia dei campanilismi”. Il presidente della Regione Eugenio Giani: “Mi associo alla soddisfazione di tutta la Toscana per questo risultato, Volterra in questa competizione è il baluardo dell’intera Regione. La capitale dell’Etruria ha tenuto il passo dimostrando una grande vitalità culturale e oggi diviene l’espressione di un intero territorio, che grazie al percorso di candidatura può manifestarsi al meglio attraverso una città che diventa essa stessa il simbolo della cultura”. Paolo Verri, direttore della candidatura di Volterra 22 sottolinea “In linea con il progetto New Generation Eu, vogliamo essere una piattaforma che accolga i progetti di tutte le città che hanno lavorato in vista del 2022 e che credono nella cultura come motore di sviluppo dei territori. Sicuramente, emergenza Covid permettendo, vorremmo invitarli tutti a Volterra per l’inaugurazione dell’installazione natalizia in alabastro realizzata dagli artigiani alabastrai insieme alla designer internazionale Luisa Bocchietto”. 

"Non siamo stati ammessi tra le prime 10 città finaliste, ma quest'anno di lavoro, complicato purtroppo a causa dell’emergenza Covid, non è passato invano”, così il sindaco di Pisa, Michele Conti, commenta l’esclusione di Pisa dalla lista delle dieci finaliste per il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2022. "Abbiamo raggiunto due obiettivi: aver prodotto un dossier in cui sono contenuti progetti importanti per la città, che non devono rimanere sulla carta e non rimarranno perduti; e aver avviato un dialogo costruttivo e intessuto una collaborazione tra le istituzioni cittadine che deve proseguire nel futuro". aggiunge Conti. "Purtroppo il dossier di candidatura di Pisa capitale italiana della cultura 2022 non ha passato il vaglio della commissione del ministero per i beni e le attività culturali. Un documento che aveva visto la partecipazione e l’adesione al Comitato promotore di tutte le principali realtà cittadine, le università, i centri di ricerca, le fondazioni, associazioni culturali e imprenditoriali".

Alessandra Nardini, assessora regionale a Istruzione, università, ricerco e impiego, esulta: "Congratulazioni all'amministrazione di Volterra, in particolare al sindaco Giacomo Santi e all'assessore alla Cultura Dario Danti, nonché a tutte le realtà che hanno contribuito al raggiungimento di questo primo risultato con un impegno intenso e generoso”. 

Capitale italiana della cultura 2022: le 10 finaliste

Con una lettera indirizzata ai comuni candidati, il segretario generale del ministero dei Beni culturali, Salvatore Nastasi, ha comunicato questa mattina l’elenco delle 10 finaliste fra le quali, dopo le audizioni del 14 e 15 gennaio, sarà selezionata la Capitale italiana della Cultura 2022. Oltre a Volterra, le altre finaliste sono Ancona, Bari, Cerveteri, L’Aquila, Pieve di Soligo, Procida, Taranto, Trapani, Verbania

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    capitale italiana della cultura 2022
    Loading...
    in evidenza
    Royal family, Megan rivela "Ho avuto un aborto spontaneo"

    "Basta con i tabù"

    Royal family, Megan rivela
    "Ho avuto un aborto spontaneo"

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 5, Gregoraci e non solo: i 4 Vipponi e Vippone verso l'addio

    Grande Fratello Vip 5, Gregoraci e non solo: i 4 Vipponi e Vippone verso l'addio


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel Grandland X, nuovi allestimenti per il MY 2021

    Opel Grandland X, nuovi allestimenti per il MY 2021


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.