Il ritorno di Christian Frascella: su Affaritaliani.it un estratto in esclusiva da "Sette piccoli sospetti" (Fazi)

Con il romanzo d'esordio, il cult "Mia sorella è una foca monaca" (40mila copie vendute, e che presto diventerà un film firmato da Fausto Brizzi e Marco Martani), Christian Frascella è stato l'esordiente più amato del 2009. Ora Fazi pubblica il suo secondo libro, "Sette piccoli sospetti": un po' favola, un po' commedia, un po' noir, è la storia dell'iniziazione all'adolescenza di sette dodicenni in un'estate indimenticabile... Leggi su Affaritaliani.it un estratto in esclusiva

Venerdì, 26 marzo 2010 - 09:00:00

L'INTERVISTA SU "MIA SORELLA E' UNA FOCA MONACA"

Christian Frascella, autore dell'esordio cult "Mia sorella è una foca monaca", si racconta con Affaritaliani.it: "La Mazzantini? Il contario di ciò che dovrebbe essere un autore"

LO SPECIALE

Libri

Speciale libri/ Scrittori, editori, editor, classifiche, interviste, poltrone, recensioni, brani in anteprima, blog, e-book, riviste online, notizie, curiosità, anticipazioni. Su Affaritaliani.it tutto sull'editoria

Dopo il grande successo del romanzo d'esordio Mia sorella è una foca monaca,

ritorna con Sette piccoli sospetti (Fazi), romanzo diverte e tenero, Christian Frascella. Un po' favola, un po' commedia, un po' noir, è la storia dell'iniziazione all'adolescenza di sette dodicenni in un'estate indimenticabile che segnerà per sempre la loro vita dei protagonisti.

christian frascella libri
Il nuovo libro

IL LIBRO - Estate del 1985, un paesino del Centro Italia. Sette amici inseparabili decidono di rapinare una banca. Hanno 12 anni e le idee molto chiare. Basta mettere il sonnifero nel caffè della guardia giurata - dice Billo, il capo - e diventiamo tutti ricchi! Non è convinto Ranacci, il bastian contrario del gruppo, spiccicato a suo padre, sindacalista di sani principi che non si vende mai; sarà per questo che vivono nella miseria più nera, pensa Corda; ma Corda è ricco - rimugina Gorilla - che ne sa lui!, suo padre è avvocato e gli compra tutto ciò che vuole, anche se ogni tanto, se appena si azzarda a rincasare con un minuto di ritardo, lo chiude a chiave nella "stanza del lumino" e ce lo tiene per ore, a chiedere perdono. È perplesso anche Cecconi, ma a tranquillizzare gli animi ci pensa come sempre Fostelli, con la sua voce da adulto che si fa ascoltare senza sforzo. Alla fine è d'accordo perfino Lonìca, e sì che non è mai stato un cuor di leone, lui, anche se da grande sogna di fare il pugile e prende lezioni alla palestra di Zio Botta.

frascella
L'esordio cult

Sembra fatta, ma il brancaleonesco esordio "criminale" del gruppo è anticipato d'un soffio da una rapina vera, con banditi e pistole vere, che dà il primo brusco scossone all'ammorbante quiete estiva della cittadina. Ma è solo un assaggio, il primo lampo della tempesta destinata a scatenarsi quell'estate, già annunciata da un sussurro che corre sulla bocca di tutti, da una voce che si diffonde, un pensiero che trova sbocco in una frase di paura: il Messicano è tornato. Nessuno sa perché fosse sparito, anni prima, proprio quando, nemmeno ventenne, era già il re della città e ogni traffico più o meno illecito passava per le sue mani. La fantasia dei sette ragazzini e dell'intero paese si accende e trema al riapparire di questa figura leggendaria, sorta di Uomo Nero della cui esistenza i più giovani già iniziavano a dubitare, come fosse nient'altro che un sogno collettivo, un'evanescente presenza partorita dal folclore locale. In quella strana estate Billo, Corda, Gorilla e gli altri vengono travolti da un'inesorabile catena di eventi comici e tragici insieme, fino a guadagnare la soglia di un'adolescenza nuova e misteriosa, alla quale tutti dovranno cedere qualcosa.

L'APPUNTAMENTO:  In anteprima a LIBRICOME- Festa del libro e della lettura, Christian Frascella legge e commenta brani dal suo nuovo romanzo con la partecipazione di Alessandro Preziosi. L'appuntamento è sabato 27 marzo all'Auditorium Parco della Musica dalle ore 21

 


IL BOOKTRAILER (sceneggiato da Fausto Brizzi e diretto da Angelo Licata)

christian frascella libri
 Christian Frascella

 

L'AUTORE - Christian Frascella è nato nel 1973 a Torino, dove vive e lavora. Ex militare del Genio Ferrovieri, ex operaio di fabbrica, ex impiegato in un call center, è ora felice di potersi finalmente dedicare alla scrittura a tempo pieno. Sette piccoli sospetti è il suo secondo romanzo.

IL FILM IN ARRIVO - Da Mia sorella è una foca monaca - 40.000 copie vendute, secondo classificato al Premio Viareggio e vincitore del Premio John Fante, Zocca, Insula Romana e Massarosa 2009 - sarà tratto il film firmato da Fausto Brizzi e Marco Martani (autori, tra gli altri, di Ex e di Notte prima degli esami).

Su Affaritaliani.it un estratto in esclusiva (per gentile concessione dell'editore Fazi) del romanzo...

Lonìca si era appena voltato per risalire le scale e richiudersi in casa a rimuginare sui suoi guai, quando udì bussare con insistenza. Contro il vetro del portone principale c'era stam- pata la faccia di Cecconi. Gli stava facendo le boc- cacce, con la lingua che mulinava e gli occhi sbarrati. Accanto a lui, la mano che picchiava sul portone era quella di Gorilla.

L'avevano appena visto in compagnia di Giuliano? Impossibile, uno sembrava stupido come sempre e l'altro  sorrideva allegro. In ogni caso, erano tran- quilli.
Lonìca aprì il portone. «Che ci fate qui?».
«Sai dov'è Billo?», chiese Gorilla. La voce rim- bombò nell'androne. «Non s'è fatto vedere dopo la partita. Oggi giocavano in casa, no?».
«Mi pare, non lo so».
«Che stavi facenn'?».
«Ero sceso un attimo, ma devo tornar su da mio padre».
«No, vieneten' cu' nuje! Alla piazza ci sta Corda che si deve corteggiare la Chiattona».
«Devi venire, Lonì!».
«Non posso, mia madre è al lavoro, e io devo ba- dare a mio padre». Cercò di sembrare deciso e sere- no al tempo stesso.
Gorilla bloccò Cecconi, che stava per protestare.
«E quando ritorna?».
«Non so. Un'oretta».
Per un po' nessuno disse niente. Gorilla si guardò intorno,  non voleva impicciarsi, però non riuscì a trattenersi: «Come sta tuo padre, Lonì?».
«Bene. Meglio».
Un altro silenzio pesante.
«Mo' devo salire, ragazzi. Devo vedere la boxe con lui».
«Iiih, t' si' prop' fissato co' 'sta bocs!».
«Che incontro  c'è?», chiese Gorilla, al quale in realtà non fregava niente.
«Ali-Foreman, di tanti anni fa. È una replica».
 
«Ma allora che te lo vedi a fare?», sbottò Cecconi.
«Se uno sa il risultato?».
«È troppo bello!», ammise Lonìca. Poi, indeciso, propose: «Se volete, venite su anche voi».
Gorilla e Cecconi si guardarono.
«Mica siete obbligati», tagliò corto l'altro. «Se non vi va».
Era da quando il padre si era ammalato che non in- vitava più nessuno a casa. Anche se, a dirla tutta, non è che in paese facessero la fila per andare dai Lonìca. I vicini cortesemente si informavano, se incontravano madre e figlio per le scale. E loro cortesemente  ri- spondevano. Tutto lì.
«A me mi va di vedere il pugilato!», disse Gorilla. Cecconi annuì, convinto anche lui. «Tanto Corda
magari manco ci sta, chill' cornut'!».
Lonìca all'inizio aveva sperato che accettassero. Gli piaceva l'idea di riavere qualcun altro per casa senza un'espressione funerea. Poi aveva pensato alla sacca del catetere. All'impressione che avrebbe fatto. Forse Gorilla avrebbe avuto il tatto necessario. Ma Cecconi? Con quei suoi  modi? Insomma, avrebbe preferito che dicessero no. Invece
«Me, jamm' n'copp'!», fece il napoletano. Gorilla prese a correre su per le rampe di scale. Lonìca lo seguì tentando di raggiungerlo, ma poi si sentì toccare i calzoni. Si voltò. Cecconi gli aveva sfi- lato di tasca la busta coi soldi!
«Che tieni cca dint'?», chiese, e stava per aprirla quando l'altro gliela strappò di mano e se la infilò di- rettamente  nelle  mutande,  trattenendo  il fiato per piallare una pancia che non c'era mai stata.

0 mi piace, 0 non mi piace

Commenti


    
    Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
    Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
    Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
    Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
    Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
    Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
    Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
    Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
    LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

    LA CASA PER TE

    Trova la casa giusta per te su Casa.it
    Trovala subito

    Prestito

    Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
    SCOPRI RATA

    BIGLIETTI

    Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
    PUBBLICA ORA