A- A+
Culture
Dente umano vecchio di 550.000 anni scoperto sui Pirenei francesi


Una scoperta che ci riporta agli albori dell'umanità. Un team di scavatori ha trovato a Tautavel, un piccolo villaggio nei Pirenei orientali, un dente adulto vecchio di almeno 550.000 anni. E' l'incisivo fossile più antico mai trovato, come resti umani, in Francia.
 
Sono due giovani volontari gli autori del ritrovamento, avvenuto giovedi 23 luglio, nel tardo pomeriggio, nella Arago Cave, famosa grotta che si affaccia sul Verdouble. Camille e Valentin, 16 e 20 anni, hanno cercato per diversi giorni un piccolo appezzamento di terra risalente al 550.000 aC.
 
"Quando Camille mi ha dato il dente sono rimasto scioccato", dice Amelia Vialet, paleoantropologo e capo scavi. "E' stata davvero una grande emozione, lo spazio-tempo è ridotto e ci si sente quasi in comunione con gli uomini che abitavano qui più di 500.000 anni fa". La madre del ragazzo è stato coinvolta nella campagna del 1979 durante la quale sono stati trovati i frammenti del cranio di un primo "Tautavel uomo", un uomo di Neanderthal vissuto in Francia 450 mila anni fa.

Tags:
dente ritrovato
in evidenza
Carolina Stramare va in gol L'ex Miss Italia sfida Diletta

Calcio e tv... bollente

Carolina Stramare va in gol
L'ex Miss Italia sfida Diletta

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


casa, immobiliare
motori
Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.