A- A+
Culture

LO SPECIALE SU HOEPLI E LA CRISI DELLE LIBRERIE A MILANO (E NON SOLO)...

Montroni: "Librai, puntate sulla capacità gestionale". E sulla cassa integrazione alle Coop... L'intervista

L'associazione dei librai perde iscritti: "La crisi c'è, ma dobbiamo restare compatti". L'intervista-appello di Alberto Galla, presidente dell'Ali... Pubblicata l'8 gennaio 2013

Il presidente Ulrico Carlo Hoepli ad Affaritaliani.it: La cassa integrazione? Ho fiducia per il futuro, ci riorganizzeremo... Il Kindle? E' fantastico"
 - L'intervista del 7 gennaio 2013

Hoepli e la crisi delle librerie a Milano. L'assessore Stefano Boeri "preoccupato, ma il Comune può offrire spazi con affitti agevolati..." - L'intervista di Affaritaliani.it del 7 gennaio 2013

Milano, cassa integrazione per la storica libreria Hoepli. I dettagli - Pubblicato da Affaritaliani.it il 4 gennaio 2013

Milano, in tanti per il brindisi all'Utopia... Il video

 

LO SPECIALE

Scrittori, editori, editor, interviste, recensioni, librerie, e-book, curiosità, retroscena, numeri, anticipazioni... Su Affaritaliani.it tutto (e prima) sull'editoria libraria

di Antonio Prudenzano
su Twitter: @Prudenzano Anton

In quest'inizio d'anno a Milano si parla spesso  dei problemi del mondo del libro. Dopo il successo di pubblico dell'edizione zero di Bookcity dello scorso novembre, l'assessore alla Cultura Stefano Boeri (con la collaborazione dei colleghi Tajani, Castellano e D'Alfonso), viste le gravi difficoltà che vive l'intera filiera, ha infatti programmato una serie di incontri (l'altro ieri quello sulle possibili collaborazioni tra biblioteche civiche ed editori, alla presenza di Umberto Eco, e ieri quello con la neonata Associazione delle librerie indipendenti milanesi, come anticipato da Affaritaliani.it nei giorni scorsi). E mentre la crisi delle librerie milanesi prosegue (l'inserto TuttoMilano di Repubblica ha rivelato che dopo la chiusura, a ottobre 2012, della storica Babele, anche l'ultima videoteca-libreria gay rimasta in città, la Pier Pour Hom di via Mortara, ha iniziato la svendita di libri, dvd, fumetti, abbigliamento e oggettistica in vista dell'imminente chiusura, ndr), il prossimo incontro è in programma  martedì 22 gennaio, alle ore 18,  nella Sala Conferenze di Palazzo Reale. "Gli assessori Boeri e Tajani incontreranno le diverse categorie della filiera  produttiva editoriale per presentare le proposte del Comune a sostegno delle imprese creative, dello sviluppo tecnologico, digitale e multimediale. Oltre agli editori e alle librerie, sono invitati i rappresentanti delle diverse professionalità del settore (grafici, editor, traduttori, ecc)", si legge nel comunicato sul sito del Comune.

StefanoBoeri

Nella "capitale dell'editoria" non c'è solo la crisi delle librerie. Sono infatti centinaia i precari delle case editrici grandi e piccole che stanno vivendo giorni di forte preoccupazione (l'applicazione della Riforma Fornero, come ci ha spiegato in quest'intervista Onorio Rosati della Cgil Milano, sta avendo conseguenze concrete negative, ndr). Proprio Boeri, a inizio dicembre, attraverso Affaritaliani.it aveva risposto alle richieste della "Rete dei Redattori Precari" annunciando un appuntamento pubblico per il 22 gennaio, alla presenza di precari, editori e sindacati (qui quell'intervista all'assessore).

BOERI FA CHIAREZZA E PROPONE... - In realtà, sui temi e i protagonisti di quest'atteso incontro, con il passare dei giorni si è creata un po' di confusione. Ecco perché abbiamo chiesto chiarezza allo stesso Boeri, che oggi ad Affaritaliani.it spiega: "Come per gli altri incontri, anche quello di martedì sarà aperto a tutti gli interessati. E in particolare mi riferisco ai precari del libro, sia i ragazzi della 'Rete' sia tutti gli altri. E approfitto dell'occasione anche per sollecitare la partecipazione dei sindacati e degli editori. Sarà un primo appuntamento, in cui inizieremo a discutere dei tanti problemi. Il Comune vuole dar voce a tutti e ascoltare i diversi pareri. Tra l'altro,  con l'assessore Tajani stiamo anche ragionando su alcune possibili proposte. Ad esempio, l'eventuale istituzione di bandi per startup legate all'editoria libraria, digitale e non solo, in modo da aiutare concretamente i giovani che vogliono lavorare nell'editoria, che vive una fase sì di crisi ma anche di importanti trasformazioni".

"LA CGIL CI SARA'..." - Staremo a vedere se i precari e gli editori risponderanno positivamente all'invito. Di sicuro, ci saranno i sindacati. "Accolgo l'invito di Boeri e spero in un'ampia partecipazione", dichiara  ad Affaritaliani.it  Francesco Aufieri, funzionario SLC - CGIL Milano che si sta occupando proprio dei problemi del precariato nell'editoria.

BookCityMilano

VERSO BOOKCITY 2013... - Dopo l'incontro del 22, l'appuntamento successivo è fissato per mercoledì 6 febbraio. Alle ore 15, sempre nella Sala Conferenze di Palazzo Reale, si parlerà della prossima edizione di Bookcity, che si svolgerà "a novembre 2013, con i partecipanti della passata edizione e aperto ai nuovi interessati".

Tags:
editoria librariaprecari editoriastefano boerieditorialibri precariato

i più visti

casa, immobiliare
motori
La nuova Peugeot 308 diventa premium

La nuova Peugeot 308 diventa premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.