Viaggio alla scoperta delle magie della mente con Francesco Tesei

Menthalist e Lie to me, le famose serie tv americane che catturano milioni di spettatori ogni sera, non sono poi così lontane dalla realtà. Ogni espressione, risposta, reazione è infatti la conseguenza dell'azione che il mondo intorno a noi esercita sulla mente. L'osservazione di ogni singolo meccanismo è dunque un "meraviglioso" viaggio alla scoperta delle magie della mente e della comunicazione. A raccontarlo al grande pubblico è Francesco Tesei, il più importante mentalista d'Italia, che martedì 28 gennaio alle ore 21 porta al Teatro Nazionale di Milano "Mind Juggler", spettacolo di mentalismo. 

Videointervista esclusiva di Affari

Che cos'è il mentalismo? "Se cominciassimo dicendo che il mentalismo esplora le magie della mente - spiega Francesco Tesei ad Affaritaliani.it - capiremmo subito che questa forma d'arte affonda le sue radici in un passato antico quanto l'uomo, poiché il desiderio di indagare i misteri e le potenzialità del cervello ci ha sempre accompagnato. Ma se per secoli il mentalismo ha attinto dalle misteriose nebbie del mondo del paranormale, evocando i poteri occulti ed esoterici della telepatia e della preveggenza, il 'mentalismo contemporaneo' si inserisce piuttosto a cavallo tra la psicomagia di Alejandro Jodorowsky e la comunicazione magica di ricercatori come Milton Erickson, Paul Watzlawick e Richard Bandler".

Oltre ad essere Master in PNL e certificato in ipnosi presso il Milton Erickson Institute di Torino, Tesei ha un background di oltre 15 anni come illusionista professionista, durante i quali ha visitato oltre 30 paesi nel mondo. "Tutto è cominciato quando ero piccolo, sono stato sempre molto curioso e attento ai particolari. Dall'illusionismo ho ereditato la voglia di continuare a stupire e meravigliare il pubblico e lo faccio utilizzando quella specie di 'scatola magica' che ognuno di noi possiede e porta sulle spalle… la mente umana".

Dal mondo della magia tradizionale ha ereditato anche l'idea che il gioco possa essere una chiave molto potente per agire ed interagire con le persone a livello inconscio, per fare emergere una realtà nuova in seno a quella ordinaria, arrivando a toccare le più intime corde dell'animo umano senza mai risultare invadente. Gioco dopo gioco, esperimento dopo esperimento, Tesei sfiora in maniera suggestiva temi e questioni comuni ad ogni uomo: il libero arbitrio, il caso e le coincidenze della vita, la manipolazione mentale e i condizionamenti psicologici a cui la società moderna ci sottopone. Questo è il mentalismo contemporaneo: non più magie da sciamano, superstizione ed evocazioni esoteriche, ma un viaggio affascinante e spesso anche ironico alla scoperta di quelle forze altrettanto invisibili e misteriose, ma di natura psicologica (e filosofica). I prodigi mentali che accadono in scena non hanno uno scopo autocelebrativo, ma sono volti a fare emergere le risorse straordinarie nascoste dentro ad ogni persona. Si tratta di una forma di meta-teatro sulla magia delle parole. Al confine fra teatro e psicologia, Tesei comincia ogni sua rappresentazione con una frase di Milton Erickson: "Ognuno di noi è molto di più di ciò che pensa di essere, e sa molto di più di ciò che pensa di sapere", e la chiude con una frase di Anais Nin: "Non vediamo la realtà come essa è, ma come noi siamo".

6 febbraio 2011 ore 21,00 TEATRO NAZIONALE MILANO

Biglietti:  E' possibile acquistare i biglietti dello spettacolo direttamente al botteghino del Teatro Nazionale (Piazza Piemonte, 12, Milano dal martedì alla domenica dalle 11 alle 19). L'acquisto può essere effettuato anche chiamando l'848 44 88 00 e sul sito o nei punti vendita Ticketone.  

Informazioni supplementari:  Lo spettacolo al Teatro Nazionale è inserito nel tour della stagione 2011/2012 dello spettacolo di Francesco Tesei, distribuito da Marangoni Spettacolo.

Mariano Tomatis, autore del libro "La magia della mente" ed esperto di mentalismo, ha scritto su "Mind Juggler": 

(…) Francesco dichiara sin dall'inizio che non c'è nulla di paranormale in quello che fa, e attribuisce le sue performance a una spiccata sensibilità - forse addirittura alla portata di tutti, con un opportuno impegno. In centoventi minuti, rivela informazioni inaccessibili, legge nel pensiero, individua gli indizi che svelano verità e menzogna, precede gli spettatori nel creare catene logiche apparentemente imprevedibili. Nel corso dello spettacolo, un passo alla volta, il Mind Juggler diventa agli occhi del pubblico il simbolo delle ericksoniane capacità inespresse. Finché il transfert si compie, e molti spettatori si scoprono a tifare per lui, perché ogni parola indovinata conferma indirettamente l'assunto di partenza. Quando il sipario si chiude, sono in molti ad amarlo. Quello che va in scena non è un semplice intrattenimento: agli occhi di molti, Francesco rappresenta il possessore delle chiavi mentali per accedere a ciò che ci sembra inaccessibile. (…)  Ai pochi cui è consentito scorgerlo dietro le quinte, Francesco si rivela ancora "altro" rispetto a quello che ama offrire di sé sulle sue brochure pubblicitarie: lui è, soprattutto, uno straordinario storyteller, le cui narrative risuonano in modo profondo sul pubblico che riempie i teatri per vederlo. (…) Non è un caso se l'ovazione più fragorosa arriva quando Francesco mette in scena un esperimento di viaggio nei sogni ispirato alle scatole cinesi di Inception. Se nella prima parte dello show Francesco mal cela un certo orgoglio segreto per aver "letto" l'ennesima parola nella mente dello spettatore, nella seconda è bravissimo a farsi da parte per accompagnare una persona scelta a caso tra il pubblico in uno scenario onirico denso di suggestioni archetipiche: il viaggio e il riposo, la camera d'albergo e il suo precedente occupante, la confusione tra realtà, sogno e sogno nel sogno. (…) La rivelazione finale è preparata con maestria attoriale e supportata da un testo perfetto. In quel momento, la signora chiamata a partecipare non si sente soltanto l'autentica protagonista del viaggio psichico: le lacrime che ricaccia in gola tradiscono un'emozione in cui tutto il pubblico si specchia sgomento, testimone di un prodigio il cui modello di riferimento è un film di enorme suggestione immaginifica. Quando la donna torna al suo posto, Francesco tace e sorride, con le braccia appena aperte. Non ha neppure bisogno di ricapitolare quanto sia accaduto, né quanto sia pazzesco quello che è appena successo. È il suo silenzio a invocare l'applauso più entusiasta. L'applauso che, tra gli altri, il mentalista merita di più. In quest'ultimo effetto, infatti, Francesco si mimetizza totalmente dentro il racconto, diventando l'umile traghettatore verso un'autentica esperienza del Mistero. E agli occhi di chi lo apprezza come un finissimo trickster, o illusionista, la dimostrazione che si può condurre il pubblico in luoghi della mente sconvolgenti, attraverso un varco il cui accesso non è affatto riservato a registi dotati di grossi budget e scintillanti effetti speciali. Non c'è lo schermo di un cinematografo a separare Francesco dal suo pubblico: tutto accade dal vivo, in un'atmosfera minimal che fa dell'astrazione la sua forza. Il resto lo fa la sua potentissima narrativa.  Biglietti:  E' possibile acquistare i biglietti dello spettacolo direttamente al botteghino del Teatro Nazionale (Piazza Piemonte, 12, Milano dal martedì alla domenica dalle 11 alle 19). L'acquisto può essere effettuato anche chiamando l'848 44 88 00 e sul sito o nei punti vendita Ticketone.   Informazioni supplementari:  Lo spettacolo al Teatro Nazionale è inserito nel tour della stagione 2011/2012 dello spettacolo di Francesco Tesei, distribuito da Marangoni Spettacolo.  Mind Juggler  toccherà diverse città d'Italia tra cui:  4 Settembre: Sarzana SP (Teatro degli Impavidi per il Festival della Mente 2011) 21 Ottobre: Padova (Piccolo Teatro Don Bosco) 12 Dicembre : Correggio RE  (Teatro Asioli ) 14 Dicembre: Meldola FC(Teatro Dragoni) 26 Gennaio: Firenze (Teatro Puccini) 29 Febbraio: Faenza RA(Teatro Masini) 9 e 10 Marzo: Torino (Teatro Cardinal Massaia)  Sono attualmente in via di programmazione anche altre città (tra cui Roma , Bologna , Trieste ect).


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

In evidenza

Ascolti, Isola dei Famosi top Harry Potter batte Floris

I sondaggi di

Secondo te, chi ha maggiori possibilità di sconfiggere Matteo Renzi alle prossime elezioni politiche?

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it